ZLANGO? Va bene, purché non sia ESPERANTO!

Posted on in Ni parolas Esperante 14 vedi

La Televisione Pubblica Italiana (RAI – Tg3 “Neapolis”) ha dato oggi la notizia (non nuova?) che un sedicente “creativo” israeliano ha inventato un linguaggio di icone e simboli dal significato universale per scambiare messaggini telefonici con chi parla lingue diverse che non si conoscono.

Però, come si vede, il significato letterale è sempre indicato in Inglese.

“Una specie di Esperanto per le SMS”, come lo stesso autore lo ha definito, e che ha battezzato con il nome di “ZLANGO”. Per ora una sola compagnia telefonica italiana ha adottato “Zlango”, ma si prevede che lo faranno presto anche le altre (vedi http://www.tim.it/consumer/o92082/servizio.do ).

Insomma, si usa a pretesto comunicativo e pubblicitario l’esempio della lingua pianificata internazionale Esperanto, ma… col cavolo che si fa qualcosa per diffonderlo e conseguentemente usarlo magari anche per le SMS.

Anzi, il “tutto va bene meno che l’Esperanto” sembra proprio l’ennesima manovra strategica per il boicottaggio globale congegnata da chi ha tutti i più egoistici vantaggi affinché l’Esperanto rimanga relegata nell’angolo delle “utopie”…

…quelle facilmente realizzabili, purché lo si voglia.

FONTE:

http://blog-italiano-esperanto.blogspot.com/2010/02/zlango-va-bene-purche-non-sia-esperanto.html




0 Commenti

Ancora non ci sono commenti
Lasciane uno tu per primo!
You need or account to post comment.