Voi giornalisti state killerando l’italiano

Posted on in Politica e lingue 23 vedi

Non passa giorno che io non legga o senta parole inglesi nel linguaggio comune italiano. Al giorno d’oggi, per capire quello che voi giornalisti scrivete, si ha bisogno del vocabolario inglese per capire l’italiano, perche’ quello che scrivete e’ praticamente impossibile da capire. Le parole che usate non hanno alcun significato, ne’ in italiano e ne’ in inglese; la “lingua” che voi usate si chiama italiese.

Voi giornalisti usate delle parole schifose, che solo a pronunciarle fanno venire i brividi. La prima e’ “killeraggio”. Che cosa intendete? Uccisione/omicidio metaforico? Ricordatevi che in Italia non tutti parlano inglese, e non tutti parlano “l’inglese” che voi credete di parlare. L’Italia viene considerata il buffone del villaggio; infatti, in Europa e in Nord America, viene presa in giro per l’inglese che voi usate nel linguaggio comune. Ma torniamo all’italiese. Voi usate la parola “welfare”; in Canada, come negli Stati Uniti e in Inghilterra, welfare e’ un servizio che il governo offre alle persone che hanno un reddito basso, come le ragazze madri, i disoccupati, etc. Inoltre welfare letteralmente significa “benessere”; come intendete voi welfare non lo so.

I giornali e i siti italiani sono pieni di questi inglesismi, di queste parole senza senso. Altri esempi di italiese sono “addare” (ma una volta non si diceva aggiungere?!), “pokare”, “linkare”, “taggare”, e via dicendo. Con questo uso spropositato dell’inglese, voi giornalisti state killerando l’italiano, una lingua con una storia millenaria, una lingua celebrata da Dante, Leopardi, Manzoni, che voi giornalisti state distruggendo.

Piano piano state uccidendo questa bellissima lingua, pero’ se qualcuno si permette di sbagliare ad usare il congiuntivo o il condizionale, voi create un polverone. Poi sempre voi giornalisti puntate il dito ai partecipanti dei vari reality show, perche’ non sanno parlare l’italiano. Be’, loro prendono esempio da voi. E non meravigliatevi se quest’anno molti studenti verranno bocciati in italiano agli esami di maturita’; grazie alla piega che l’Italia sta prendendo, non sorprendetevi se gli studenti scriveranno “John F. Kennedy e’ stato killerato il 22 novembre 1963, da Oswald”. Distinti Saluti,

Claudia Cugini

p.s. chi vi scrive e’ una studentessa di 23 anni che da quasi 4 risiede in Canada per motivi di studio, e che apprezza veramente l’italiano.

(3 maggio 2010)

http://www.ilmessaggero.it/articolo.php … ESSAGGERO#




0 Commenti

Ancora non ci sono commenti
Lasciane uno tu per primo!
You need or account to post comment.