Vantaggi

Posted on in Politica e lingue 27 vedi

I vantaggi dell’Esperanto

La lingua internazionale Esperanto offre molti vantaggi, rispetto alle

altre lingue:

1. Per apprenderla sono sufficienti pochi mesi.

Si noti che la lingua inglese, per quanto semplice, richiede invece

parecchi anni di studio, particolarmente se si desiderano

acquisire, oltre alla semplice grammatica di base, la corretta

pronuncia, l’intonazione e le numerosissime espressioni idiomatiche, che

costituiscono praticamente la metà di ogni normale testo o conversazione.

2. La partecipazione ai corsi di Esperanto e’ quasi gratuita.

Infatti le associazioni esperantiste sono costituite da volontari e

non hanno fini di lucro.

Si confronti con i prezzi dei corsi di lingue privati, spesso nell’ordine

delle molte centinaia di euro.

3. L’Esperanto offre ai giovani la possibilità di viaggiare.

Ogni anno viene pubblicato un libro, chiamato SERVIZIO PASSAPORTO

contenente migliaia di indirizzi di esperantisti che offrono, in tutto il

mondo, ospitalità gratuita a chi sa parlare esperanto.

Si confronti con i prezzi dei soggiorni all’estero, anche presso famiglie;

4. Ogni anno si tengono in ogni nazione i convegni internazionali

esperantisti.

Partecipando a tali convegni, i giovani incontrano centinaia di ragazzi

e ragazze di tutto il mondo, scoprono altre culture ed altri modi di vita,

si confrontano sui temi d’attualità’. Inutile dire che la partecipazione

a tali convegni e’ offerta a prezzo di costo: una settimana in Germania,

ad esempio, a pensione completa e comprendendo conferenze, escursioni,

concerti ed altro, costa circa 90 euro; possibilità analoghe esistono

in Francia, in Austria, in Polonia, in Cecoslovacchia, in Ungheria, e

naturalmente in Italia;

5. Attraverso l’Esperanto si accede ad una vastissima cultura mondiale.

In Esperanto si trovano le traduzioni di tutti i migliori libri di tutte le

letterature, dalla Bibbia al Corano, dalla Divina Commedia al Kalevala,

da Goethe a Mickiewicz; esistono antologie delle letterature giapponese,

cinese, australiana, brasiliana; esistono anche centinaia di libri

originali: romanzi gialli, biografie, umorismo, teatro, tutto ciò che si

può desiderare di leggere.

6. L’Esperanto e’ internazionale.

Come lingua interetnica non appartiene a nessun popolo;

tutti i popoli si incontrano in parità, perché tutti devono fare lo

stesso, piccolo sforzo per studiarlo.

Viceversa l’Inglese e’ la lingua di un popolo ben preciso, non

di tutti; chi non nasce nella nazione giusta, resta sempre uno

straniero e parla una lingua non propria.

Testo di Marco Bezzi – 1995

Adattato e rivisto da Francesco Amerio e Giuseppe Valente – 2004

(Da Nova Sento in rete n. 427).

[addsig]




0 Commenti

Ancora non ci sono commenti
Lasciane uno tu per primo!
You need or account to post comment.