USA/UK/UE: Se gli USA non convincono il Regno Unito perderanno lo strumento fondamentale della loro ingerenza in Europa

Posted on in L'ERA comunica 2 vedi

Il Sottosegretario Usa, Philip Gordon, senza mezzi termini ha avvertito la Gran Bretagna che, qualora facesse un passo indietro in Europa, pagherebbe un prezzo elevato anche in termini di indebolimento della relazione speciale che ha con gli Stati Uniti.

«È naturale che gli Usa tremino al solo sentir parlare di una ipotetica scelta isolazionista dei britannici. Perderebbero lo strumento fondamentale della loro ingerenza in Europa e di colonizzazione linguistica del continente. Dominazione linguistica che, come ricordava Churchill, offre guadagni di gran lunga superiori rispetto alla conquista di territori o riduzione in schiavitù dei popoli». Commenta così la notizia Giorgio Pagano, Segretario dell’Associazione Radicale Esperanto.

«Un proficuo rapporto capo-gregario, quello tra USA e Regno Unito che, ultimamente, sembra essersi allargato anche all’Italia, in particolare in un settore cruciale della vita della nostra Nazione come l’istruzione, visto che un’intera Università, il Politecnico di Milano, ha deciso di abdicare nei confronti della propria lingua madre e di optare per quella inglese», conclude Pagano.




0 Commenti

Ancora non ci sono commenti
Lasciane uno tu per primo!
You need or account to post comment.