Usa, nelle scuole va di moda insegnare il latino

Posted on in Politica e lingue 10 vedi

Il latino è la tendenza del momento nelle scuole statunitensi. Sconfiggerà il tedesco come terza lingua d’istruzione: lo annuncia Anthony Stromoski, docente di latino al Liceo “Latin School” di Brooklyn, a New York.

Negli istituti americani le tre lingue straniere più richieste sono lo spagnolo, poi il francese, e poi, con un grande distacco, il tedesco. La domanda del latino (ritenuta lingua straniera) negli ultimi dieci anni ha ricevuto un calo ma adesso è risalita in quarta posizione. L’interesse verso questa lingua, che non è morta, scaturisce grazie ai sistemi scolastici più agili e perfino ai film su Roma antica e Harry Potter, che formula i propri sortilegi in latino.

Nel liceo di Brooklyn, al quarto piano, è ospitata la “Latin School”, grazie all’interesse del sindaco di New York, Bloomberg che s’era appassionato ad un’istituzione celebre in tutti gli Stati Uniti: la “Latin School” di Boston, e disse: “Voglio una scuola così anche a New York”. Con il sostegno della Fondazione “Replications” replicò la scuola di Boston, in mezzo alle case popolari, dove risiedono gli immigrati.

I concorrenti al “National Latin Exam” (Esame Nazionale di Latino) sono aumentati da 101.000 nel 1998 a 134.000 nel 2007. In dieci anni gli studenti che preferiscono il latino come lingua per sostenere l’“Advanced Placement Test” (Esame di Collocazione Avanzata”), nelle università, sono aumentati del doppio, raggiungendo gli 8.654 nel 2007. Gli studenti del liceo, poi, sanno che il latino è la base che li aiuta a superare il SAT (“Scholastic Aptitude Test” – Esame di Idoneità Scolastica) per l’ammissione alle varie facoltà.

A New York una trentina di scuole propongono il latino. Sono le più eccellenti perché molte altre si perdono in una quantità enorme di corsi di scarso contenuto. Ogni anno 25.000 aspiranti si propongono all’esame di ammissione a queste scuole di pregio. I vincenti arrivano anche alla “Latin School” di Brooklyn.

Antonio Calisi

http://www.barimia.info/modules/article/view.article.php?25173[addsig]




0 Commenti

Ancora non ci sono commenti
Lasciane uno tu per primo!
You need or account to post comment.