USA: LA STRAGE DELLE LINGUE PELLEROSSA

Posted on in Politica e lingue 5 vedi

USA: LA STRAGE DELLE LINGUE PELLEROSSA (DI CRISTIANO DEL RICCIO)

WASHINGTON, 9 APR – A PARLARE IL LINGUAGGIO DEGLI HUPA SONO RIMASTI IN OTTO. LA LINGUA DEGLI OMAHA E’ COMPRESA DA DIECI PERSONE. QUELLA DEI MANDAN E’ PARLATA SOLO DA UNA DOZZINA DI ANZIANI DELLA TRIBU’.
I PELLEROSSA D’AMERICA, DOPO LA CARNEFICINA DEL SECOLO SCORSO, SONO ALLE PRESE CON UN NUOVO MASSACRO: GRAN PARTE DEI 175 LINGUAGGI INDIANI SUPERSTITI STANNO PER SPARIRE DALLA FACCIA DEL PIANETA. LA TV HA COMPLETATO L’OPERA DEI VISI PALLIDI.
QUANDO GLI EUROPEI APPRODARONO IN AMERICA, I PELLEROSSA, PADRONI DEL CONTINENTE, PARLAVANO 300 LINGUE DIVERSE. ADESSO NE SOPRAVVIVONO POCO PIU’ DELLA META’. MA MOLTE SONO IN AGONIA.
”I GIOVANI SI RIFIUTANO DI IMPARARLE. ORMAI 125 DI QUESTE LINGUE SONO PARLATE SOLO DAGLI ANZIANI DELLA TRIBU’ E SONO DESTINATE A SCOMPARIRE NEL GIRO DI POCHI ANNI”, OSSERVA MICHAEL KRAUSS, UN LINGUISTA DELLA UNIVERSITA’ DELL’ALASKA.
QUANDO JAMES JACKSON, 88 ANNI, SI INCONTRA CON LA SORELLA MINNIE E CON DUE COETANEI IN UNA SALA DELL’HOOPA COMMUNITY CENTER, LA CONVERSAZIONE SI SVOLGE IN HUPA. SOLO ALTRE QUATTRO PERSONE, FUORI DA QUELLA STANZA, COMPRENDONO IL LINGUAGGIO.
KRAUSS HA CALCOLATO CHE ALMENO 55 DEI 175 LINGUAGGI INDIANI SUPERSTITI SONO PARLATI DA MENO DI DIECI ANZIANI
SOLO UNA VENTINA DI LINGUE INDIANE SONO INSEGNATE REGOLARMENTE AI BAMBINI NELLE RISERVE DEI NAVAJO, DEGLI APACHE, DEGLI HOPI, DEI CHEROKEE, DEI LAKOTA-DAKOTA (SIOUX).
MA ANCHE IN QUESTI CASI L’AGONIA DEI LINGUAGGI PELLEROSSA E’ EVIDENTE: OGGI TRA I PICCOLI NAVAJO CHE FREQUENTANO LA PRIMA ELEMENTARE, SOLO IL 30 PER CENTO CONOSCE IL DIALETTO DELLA TRIBU’ MENTRE TRENTA ANNI FA SI REGISTRAVA IL 90 PER CENTO.
”PERDERE LA LINGUA SIGNIFICA PERDERE LA CULTURA ED IL SENSO DI IDENTITA’ – SOTTOLINEA DANIEL HAMMON, UN HUPA DELLA CALIFORNIA – COME POSSIAMO PREGARE I NOSTRI ANTENATI IN INGLESE?”.
IL GOVERNO DEGLI STATI UNITI SPENDE OGNI ANNO UN MASSIMO DI DUE MILIONI DI DOLLARI PER SALVARE LE LINGUE INDIANE (IL DOPPIO DI QUANTO VIENE SPESO PER SALVARE DALLA ESTINZIONE LA PANTERA DELLA FLORIDA).
SUL BANCO DEGLI IMPUTATI DELLO STERMINIO CULTURALE E’ SOPRATTUTTO LA TV, DEFINITA DA KRAUSS ”UN GAS DI STERMINIO CULTURALE”.
TRIBU’ BEN ORGANIZZATE COME QUELLE DEGLI HOPI E DEI NAVAJO HANNO STAZIONI RADIO CHE TRASMETTONO 24 ORE SU 24 NEL LINGUAGGIO DELLE TRIBU’. I SIOUX HANNO UNA ‘CHAT ROOM’ SU INTERNET DOVE LE COMUNICAZIONI AVVENGONO IN LAKOTA. E GLI SKOMISH DI WASHINGTON, SFRUTTANDO UN’ALTRA ARMA ELETTRONICA, HANNO CREATO UN CD-ROM DEDICATO AL LORO LINGUAGGIO.
09-APR-98




0 Commenti

Ancora non ci sono commenti
Lasciane uno tu per primo!
You need or account to post comment.