Una laurea in beni culturali: futuro svanito per l’inglese‏

Posted on in Politica e lingue 6 vedi

Ecco cosa ci scrive Lorenzo Turini, un nostro lettore di Pontedera
Pontedera, 19 luglio 2011 – SONO passati due mesi dal giorno in cui mi sono laureato in Scienze dei Beni Culturali, un titolo che evoca sontuosi musei ma che altro non è che il nome di una laurea “senza infamia e senza lode” come altre. Ricordo il conferimento alla Sapienza di Pisa, l’elogio del relatore alla mia tesi nell’Aula Magna Storica, il 110 e lode, le strette di mano, i fotografi, l’aria di festa. Ma la realtà si è rivelata ben diversa. Il giorno dopo il conferimento stendo con entusiasmo il mio curriculum, inviandolo a musei, gallerie e case editrici d’arte, sperando almeno in uno stage. Ma non ottengo risposta. Di seguito vengo chiamato a fare un colloquio da un ente museale, ma non posseggo il requisito della conoscenza dell’inglese. Poi da una galleria d’arte, ma non avevo l’esperienza necessaria. Infine mi viene proposto di fare prima il «procacciatore di affari», poi il consulente di prodotti antiallergici in un’azienda di import export, dove invece volevano farmi vendere aspirapolveri porta-a-porta (visto che in attesa di un colpo di fortuna ero deciso ad accettare qualunque lavoro).

È curioso come i termini di procacciatore d’affari e venditore porta a porta siano stati sostituiti da quello più mansueto di «consulente», che accanto all’operatore di call-center sembrano le nuove figure di lavoro per i giovani, ma trovare un lavoro vero è difficile quanto vincere la lotteria. Io per il momento passo interi pomeriggi e giornate, navigando su internet, alla disperata ricerca di ipotetici concorsi; di possibili stage; di offerte di lavoro di qualunque tipo. Non so se alla fine riporrò la mia laurea nel cassetto, e con essa anche il magico mondo dell’arte, il cui miraggio è servito solo a darmi la forza di terminare gli studi, ma intanto posso almeno dire di essere divenuto un mago della navigazione multimediale!
Lorenzo Turini

La Nazione




0 Commenti

Ancora non ci sono commenti
Lasciane uno tu per primo!
You need or account to post comment.