Un "ponte" culturale con l’Albania.

Posted on in Politica e lingue 15 vedi

Un “ponte” culturale con l’Albania per consolidare gli antichi rapporti

Proseguono senza sosta le attività di scambio interculturale tra la città di Brindisi e l’Albania. Non a caso, l’altro ieri a Palazzo di Città, si è tenuto un incontro tra il Comune di Brindisi e la città albanese di Lushnjia. A promuovere la particolare iniziativa che punta ad avvicinare i “ponti” tra l’Italia ed il Paese delle Aquile è stato il Cical, Centro Interregionale Culturale Artistico Letterario di Brindisi che, sin dal 1991, intrattiene una serie di rapporti con il vicino Stato.
All’incontro dell’altra mattina, quindi, erano presenti per il Comune di Brindisi il sindaco, Domenico Mennitti, il presidente del Consiglio comunale, Nicola Di Donna, e l’assessore, Saverio Testini; mentre per il Comune di Lushnjia sedevano il presidente del Consiglio comunale, Abaz Quka, ed il segretario generale, Indrit Qerimi. Il tutto, alla presenza del presidente del Cical di Brindisi Franco Bruno.
Inoltre, occorre ricordare, tra l’altro, che la provincia di Brindisi e la città di Lushnjia hanno già in piedi una proficua collaborazione nel settore industriale, in considerazione del fatto che nel 1993 l’azienda Telcom Spa di Ostuni, grazie ad una <­+corsivo>joint venture <­+tondo>con una ditta barese, ha realizzato proprio nella città albanese un’imponente fabbrica per la produzione di serbatoi plastici per alimentari e articoli per il giardino. Oggi, invece, questa importante collaborazione si mira ad estenderla anche nel settore culturale. L’obiettivo, infatti, è quello di rinnovare e consolidare gli antichi rapporti di amicizia esistenti tra le due realtà. Di conseguenza, è stato annunciato nel corso dell’incontro che ci saranno maggiori opportunità per sviluppare ed approfondire la collaborazione in tutti i settori e per attivare il processo di integrazione tra le due sponde dell’Adriatico.

“Il Meridiano”

19/03/2007


[addsig]



0 Commenti

Ancora non ci sono commenti
Lasciane uno tu per primo!
You need or account to post comment.