Un altro Comune esperantista. Ma dobbiamo guidarli verso una campagna mondiale.

Posted on in L'ERA comunica 19 vedi

Un altro Comune esperantista. Ma dobbiamo guidarli verso una campagna mondiale.
Nota di Giorgio Pagano, Segretario dell’Associazione Radicale Esperanto

Su proposta del Sindaco Basilio Caruso, Sant’Angelo di Brolo, piccolo comune del messinese, è diventato Comune esperantista.
Il Consiglio Comunale ha deliberato l’adesione all’obiettivo europeo di promozione della lingua Esperanto per la sua piena utilizzazione nelle relazioni internazionali, in ambito transculturale, scientifico, politico, religioso ed economico.
Come in questo caso, si tratta di piccoli Comuni con molta voglia di emanciparsi divenendo grandi culturalmente, e paladini del Diritto alla lingua e alla Lingua Internazionale. Insieme a Comuni esperantisti più grandi come quello di Mazara del Vallo, dobbiamo aiutare le loro Buone Volontà politicamente, e costruire una rete europea e mondiale che, così com’è stato nel caso della Moratoria contro la pena di morte portata avanti da Nessuno Tocchi Caino, possa portare, prima che sia troppo tardi persino per la salvezza della lingua italiana, all’adozione mondiale dell’Esperanto come lingua comune della razza umana.




0 Commenti

Ancora non ci sono commenti
Lasciane uno tu per primo!
You need or account to post comment.