Ue: Reding, bene nuova legge che rafforza diritti vittime reato

Posted on in Europa e oltre 7 vedi

(ASCA) – Roma, 4 ott – Viviane Reding, vicepresidente e commissaria per la Giustizia della Commissione europea, ha espresso viva soddisfazione per l’adozione della nuova legge europea destinata a rafforzare la tutela dei diritti delle vittime di reato in tutta l’Unione europea, che, secondo le stime, sono 75 milioni di persone ogni anno. La direttiva Ue sui diritti delle vittime di reato e’ stata adottata oggi dal Consiglio dei ministri, dopo che il Parlamento europeo si era gia’ pronunciato a favore delle nuove norme con un voto a larga maggioranza (611 voti favorevoli, 9 contrari e 13 astensioni).

In particolare, la nuova direttiva sancisce i diritti minimi delle vittime, riconosciuti ovunque nell’Unione europea a prescindere dal paese in cui queste si trovano.

”I sistemi giudiziari penali degli Stati membri dell’Unione si sono finora focalizzati troppo sull’autore del reato e non abbastanza sulla vittima – ha dichiarato la Reding -. Grazie a questa nuova legge europea, i diritti delle vittime saranno rafforzati. Nessuno si augura di essere vittima di un reato, ma se dovesse accadere, i cittadini dovrebbero poter contare sulla certezza che godranno degli stessi diritti di base ovunque nell’Unione europea”.




0 Commenti

Ancora non ci sono commenti
Lasciane uno tu per primo!
You need or account to post comment.