Ue: Napolitano primo capo di Stato a proporre Esperanto come lingua diplomatica.

Posted on in L'ERA comunica 5 vedi

[fimg=left]http://www.agenzianova.com/archivio/paginestatiche_img/image/Foto%20del%20giorno/2011_09_15_Bucarest_Pres_Giorgio_Napolitano_Premier_romeno_Emil_Boc.jpg[/fimg]UE, Pagano (Radicali/ERA): “Napolitano primo capo di Stato a proporre Esperanto come lingua diplomatica”
Dichiarazione di Giorgio Pagano – Radicali/ERA

“Napolitano è il primo capo di Stato europeo a proporre l’Esperanto come lingua diplomatica”. Lo ha dichiarato Giorgio Pagano, Segretario dell’Associazione Radicale “Esperanto”.
“Il presidente della Repubblica ha citato, tra le lingue possibili per intendersi con il primo ministro romeno Emil Boc, la Lingua Internazionale ideata da Zamenhof. E’ il momento, per l’Italia, di farsi promotrice della democrazia linguistica nell’Unione Europea, tramite l’insostituibile innovazione esperantista”, ha aggiunto Pagano.
“Finalmente l’inglese non è più arbitrariamente scontato come lingua della diplomazia e degli scambi internazionali. Il nostro plauso al Capo dello Stato: ci auguriamo che al più presto parta il progetto-pilota sull’Esperanto, di cui abbiamo parlato con il Miur, e che la legge Barbieri (Pdl) per l’insegnamento della Lingua Internazionale nelle scuole abbia un iter rapido che si concluda con l’approvazione”, ha concluso il Segretario dell’ERA.

Roma, 17 settembre 2011




0 Commenti

Ancora non ci sono commenti
Lasciane uno tu per primo!
You need or account to post comment.