Ue: Di Paola, per processo integrazione serve visione comune difesa

Posted on in Europa e oltre 6 vedi

Ue: Di Paola, per processo integrazione serve visione comune difesa

Roma, 6 dic – ''Non e' possibile un reale processo di integrazione europea senza una crescita, un approfondimento della dimensione di difesa e sicurezza dell'Unione europea''. Lo afferma il ministro della Difesa Giampaolo Di Paola nella sua audizione a Montecitorio davanti le Commissioni riunite Affari esteri, Difesa e Attivita' produttive di Camera e Senato sul contributo italiano alla costruzione della dimensione europea della difesa. Per Di Paola ''e' questa la strada, non semplice di un processo che va pero' cominciato''. Il tema e' di tale importanza, aggiunge il ministro, che gia' nel Consiglio europeo della prossima settimana ci sara' nelle conclusioni ''per la prima volta ci sara' un grosso capitolo sulle dimensioni della difesa e della sicurezza in Europa''. Questione talmente importante, aggiunge, che ''avra' nel dicembre 2013 il consueto Consiglio europeo di fine anno ad essa interamente dedicato''. Il Trattato di Lisbona, ricorda Di Paola, ''pone le premesse per una maggiore sviluppo della dimensione istituzionale della difesa europea'', con il rafforzamento dell'EDA (l'Agenzia europea di difesa). Anche se e' bene sottolineare, aggiunge il ministro, che ''la direzione della politica comune di difesa e sicurezza e' oggi intergovernativo e non comunitario. Una cosa che crea problemi e complessita'''. In ogni caso, continua il ministro, nell'Unione europea ''e' in atto un processo di riflessione su quella che deve essere la maggiore integrazione del processo politico sulla questione''. L'Italia, insieme fra gli altri a Francia, Germania, Spagna, Polonia sta ''spingendo su integrazione'' svolgendo ''un ruolo di rilievo grazie anche all'impulso che viene dal Parlamento''. Il nostro Paese, dice ancora Di Paola, ''ha sviluppato il documento 'more Europe', che ha avuto un'ottima accoglienza'' e che si sviluppa su cinque punti: impegno, capacita', connettivita', connessione, approccio comprensivo. Di Paola spiega che ''attori frammentati'' nell'approccio alla politica di difesa comune dell'Ue ''creano problemi e ritardi nella gestione delle crisi. Bisogna quindi pensare a strutture politico-militari integrate''.

(Da asca.it, 07/12/2012)




0 Commenti

Ancora non ci sono commenti
Lasciane uno tu per primo!
You need or account to post comment.