TTIP DANNEGGIA SALUTE PUBBLICA E CLIMA. Ecco arrivata l’Analisi d’impatto ufficiale.

Posted on in L'ERA comunica 30 vedi

TTIP DANNEGGIA SALUTE PUBBLICA E CLIMA. Lo dice l’Analisi d’impatto ufficiale.

Il Transatlantic Trade and Investment Partnership (TTIP) in fase di negoziazione tra l’UE e gli USA avrà effetti negativi sulla salute pubblica, l’occupazione e il clima, in base alla valutazione d’impatto ufficiale prodotta da Ecorys, una delle più antiche (1929) società europee di ricerca economica, e pubblicata oggi in ben 394 pagine dalla Commissione Europea. Due anni e mezzo per completarlo, oggi fornisce una visione globale delle conseguenze sociali e ambientali dannosi che il TTIP comporterà per i popoli d’Europa e gli Stati Uniti.

Rischi per la salute pubblica

La valutazione d’impatto avverte che il TTIP porterà ad un aumento dei livelli di malattie legate all’alimentazione come l’obesità e il diabete come risultato di un aumento del consumo di cibi non salutari, come bibite e alimenti trasformati che contengono alti livelli di sale e di grassi. TTIP compromette anche i tentativi per ridurre gli effetti negativi di alcool e il consumo di tabacco in Europa, secondo il rapporto, le importazioni a basso costo dagli Stati Uniti porteranno a un aumento dei livelli di cancro e ictus.

La valutazione d’impatto osserva che il TTIP rischia di minare il diritto umano alla salute in Europa, con le peggiori conseguenze riservate ai più poveri e più vulnerabili della società. Essa afferma inoltre che TTIP è in diretto conflitto con gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (Sustainable Development Goals) adottati da tutti i Paesi delle Nazioni Unite lo scorso anno.

Perdite di lavoro

La relazione di valutazione di impatto calcola che il TTIP porterà alla perdita di almeno un milione di posti di lavoro nell’UE e negli Stati Uniti, e oltre due milioni se si raggiunge la versione ‘ambiziosa’ del TTIP. L’impatto di queste perdite di posti di lavoro sarà più alto tra i lavoratori poco qualificati, che avranno ulteriori e maggiori difficoltà di trovare un successivo impiego.

I lavoratori europei nel settore dei macchinari elettrici sarà colpito particolarmente, in una percentuale pari al 7,5% dell’intera forza lavoro (più di 100.000 posti di lavoro). L’industria siderurgica europea assediata vedrà anch’essa forti perdite di posti di lavoro.

La produzione di carne nell’UE si conferma come un altro dei settori che dovrà affrontare il maggior numero di perdita di posti di lavoro da TTIP, come la concorrenza sleale su scala industriale nell’agricoltura spingerà gli agricoltori europei e, anzitutto italiani, aggiungiamo noi, fuori dal mercato. Ma non solo, anche Paesi come l’Irlanda, sono stati avvertiti dalla Commissione europea nell’attendersi forti scosse per la loro industria della carne bovina a seguito della firma del TTIP.

Le emissioni di CO2 saranno destinate a salire

La valutazione d’impatto calcola che TTIP porterà ad un aumento di oltre 21 milioni di tonnellate di emissioni di CO2 nell’Unione europea e negli Stati Uniti messi insieme.

Questo nonostante il fatto che gli USA e UE hanno già emissioni pro capite di CO2 sono superiori alla media mondiale – oltre tre volte superiore alla media, nel caso degli Stati Uniti. Ciò nonostante gli impegni assunti da tutti i paesi nei colloqui di Parigi COP 21 del dicembre 2015.

La valutazione d’impatto rileva inoltre che TTIP porterà ad un aumento dell’inquinamento dell’aria in tutta Europa, con aumenti previsti nelle emissioni di monossido di carbonio, biossido di zolfo, ossidi di azoto e particolato PM10, tutti noti per rappresentare una minaccia per la salute umana.

Qui il testo completo della relazione di valutazione d’impatto sulla sostenibilità TTIP.  

 




0 Commenti

Ancora non ci sono commenti
Lasciane uno tu per primo!
You need or account to post comment.