“Trattate bene l’Italiano… che se lo merita!”

Posted on in Politica e lingue 7 vedi

Palasport tutto esaurito per “Casa Stornaiolo. Tutti pazzi per l’italiano”

Toti e Tata tornano insieme sul palco del palazzetto dello sport in occasione dell’ottavo appuntamento della stagione teatrale andriese.

Antonio Stornaiolo inaugura la “festa dell’italiano” partendo dal pubblico e dedicando un curioso omaggio a “La ricotta” di Pier Paolo Pasolini.

Poi sale sul palco, invita Emilio Solfrizzi e da il là ad un laboratorio – spettacolo che sberleffa la crescita degradante della lingua italiana, paragonata alla “Q” perché bella da vedere, difficile da usare e quindi poco usata.

Dal sabotaggio del congiuntivo, agli acronimi, alla metalinguistica, alla comunicazione laterale… alla poesia, l’ironia dell’esibizione rimbalza da un approfondimento all’altro trascinando il pubblico in un’apnea sghignazzante.
La spontaneità e la leggerezza ironica del duo culmina nelle comparse del mago Francesco Scimemi e nelle riletture di Boccasile & Maretti ( due comici baresi alle prime armi).

Certo non originalissimo, ma senza dubbio esilarante il supporto fotografico allo studio delle fesserie linguistiche. Lo slogan “Un’idea pulita della politica” su un 6×4 a ridosso del pattume napoletano, le foto di targhe del tipo “Dott. Bonocore specialista cardiologo”, “Bruno Fisco commercialista” “Qui si vendono carni proprie” ecc, non serbano nulla di geniale. Ma la genuinità che ha sempre caratterizzato gli sketch di Toti e Tata, al pubblico piace e come.

Da rivedere l’audio, tallone d’Achille del palazzetto che, per quanto la platea possa sforzarsi di immaginarlo tale, teatro non è.

http://www.andrialive.it/news/news.aspx?idnews=13388




0 Commenti

Ancora non ci sono commenti
Lasciane uno tu per primo!
You need or account to post comment.