Svizzera: no all’inglese obbligatorio per i sussidi.

Posted on in Politica e lingue 6 vedi

Svizzera.

No all’inglese obbligatorio per i sussidi.

È quanto chiede una petizione promossa da alcuni accademici per abbattere la regola dettata dal Fondo nazionale svizzero.

No all’obbligo dell’inglese imposto dal Fondo nazionale svizzero (FNS) ai ricercatori in scienze politiche che intendono presentare domanda di sussidio. È quanto chiede una petizione on-line promossa da un gruppo di professori e ricercatori.
Quest’ultimi – che aspirano a raccogliere almeno 500 adesioni – sono convinti che una simile decisione rappresenti “una grave minaccia alla libertà della ricerca e alla nostra identità di ricercatori e ricercatrici”.
Secondo quanto riportato dalla petizione – languefns.wesign.it/fr – la decisione del FNS, adottata a metà dicembre e che entrerà in vigore da aprile, non si basa su argomenti veramente seri, tranne quello di estendere la cerchia di esperti incaricati di valutare i progetti, sebbene lo stesso FNS indichi che l’80% delle richieste vengano già redatte in inglese.
Benché la petizione riconosca l’importanza dell’inglese quale veicolo privilegiato per la comunicazione scientifica, ritengono che vi siano specialisti a sufficienza nelle aree germanofone, francofone o italofone in grado di valutare le richieste inoltrate al FNS, tanto più che il numero di domande redatte in questi idiomi è esiguo.
Presa per comodità, la decisione del FNS, secondo gli autori della petizione, non tiene conto inoltre delle problematiche complesse legate all’uso delle lingue nelle scienze umane e sociali.
L’obiettivo universalista perseguito da quest’ultime – con l’uomo e la società al centro della ricerca – non può ridursi all’imposizione dell’inglese come lingua universale, se non a rischio di impoverire la nostra disciplina e di attentare alla diversità dei paradigmi, dei concetti, delle teorie e dei metodi.
(Da cdt.ch, 6/2/2015).

 




0 Commenti

Ancora non ci sono commenti
Lasciane uno tu per primo!
You need or account to post comment.