Stati Generali Lingua Italiana nel Mondo: conclusa la prima fase dei lavori preparatori.

Posted on in Politica e lingue 15 vedi

STATI GENERALI LINGUA ITALIANA: CONCLUSA LA PRIMA FASE DEI LAVORI PREPARATORI.

Si è conclusa a fine luglio alla Farnesina la prima fase dei lavori preparatori degli Stati Generali della Lingua Italiana nel Mondo, l’iniziativa del Ministero degli Affari Esteri, in collaborazione con i Ministeri dell’Istruzione e dei Beni culturali, prevista per il prossimo 21 e 22 ottobre a Firenze.
Gli “Stati Generali” sono un’occasione di approfondimento sulle strategie di diffusione dell’italiano all’estero e per fare il punto, in modo costruttivo, sulle nuove sfide da affrontare. Non un evento celebrativo, quindi, ma una manifestazione che si situa all’interno dell’azione strategica del ministero degli Esteri di promozione dell’intero Sistema Paese.
Dal mese di maggio alla fine di luglio, cinque Gruppi di lavoro – composti da esponenti di primissimo piano del mondo delle istituzioni, accademico e scientifico – hanno elaborato gli spunti che saranno poi oggetto di discussione dei lavori degli Stati Generali.
Quasi cento contributi sono arrivati via web. Molti i soggetti coinvolti nell’azione di riflessione sulla promozione della nostra lingua e cultura all’estero: scuole e università, docenti e allievi, studiosi, ricercatori, enti gestori dei corsi per le comunità italiane all’estero, Ambasciate, Consolati, Lettorati e Istituti Italiani di Cultura. Una grande vivacità che dimostra quanto il tema delle potenzialità della nostra lingua sia sentito nel nostro Paese e presso le comunità di italiani e italofoni in tutto il mondo. Un ringraziamento va a tutti coloro che hanno collaborato.
I temi che saranno discussi nelle sessioni plenarie di Firenze riguarderanno le nuove sfide e i nuovi strumenti della comunicazione linguistica; le strategie di promozione linguistica per le diverse aree geografiche e per i Paesi prioritari; il ruolo delle Università con particolare attenzione alle cattedre di italianistica; il ruolo degli italofoni e delle comunità italiane all’estero; la gestione e gli strumenti della promozione della lingua italiana.
L’obiettivo è da un lato rendere il pubblico consapevole della forza dell’italiano, dall’altro indicare possibili strategie aggiornate e condivise a tutti gli attori coinvolti.
(Fonte aise.it, 4/8/2014).




0 Commenti

Ancora non ci sono commenti
Lasciane uno tu per primo!
You need or account to post comment.