Sport – Approvato al PE l’emendamento radicale sulla doppia bandiera nelle manifestazioni sportive

Posted on in Notizie ERA 11 vedi


Dichiarazione di Giorgio Pagano (Radicali/ERA)

 

«L’emendamento proposto dall’ERA, grazie agli europarlamentari Marco Scurria e Silvia Costa che se ne sono fatti concreti presentatori e che ringrazio vivamente, è stato approvato dalla Commissione Cultura del Parlamento Europeo. La risoluzione Sulla dimensione europea dello sport del relatore Santiago Fisas Ayxelà ‘propone che la bandiera europea sia issata in occasione delle grandi manifestazioni sportive organizzate sul territorio dell’Unione e suggerisce alle federazioni sportive di considerare l’idea che sia esibita sulle maglie degli atleti degli Stati membri, di fianco alla bandiera nazionale; sottolinea che si tratterebbe di un’opzione interamente facoltativa e che spetterebbe agli Stati membri e alle organizzazioni sportive decidere se ricorrere o meno a tale opzione’. Un passo concreto verso l’affermazione di una patria europea.

 

Spero – ha continuato Giorgio Pagano, segretario dell’Associazione Radicale Esperanto – che il passaggio in Aula di metà febbraio possa essere breve e definitivo, per trarre profitto immediato della Risoluzione già nelle Olimpiadi di Londra che, appunto, si svolgono nel territorio dell’Unione. Il che rende peraltro anche un po’ ridicolo il limite territoriale dell’Unione posto nella Risoluzione. Ritengo invece che, a maggior ragione, la doppia bandiera andrebbe esibita nelle manifestazioni sportive fuori dal territorio dell’Unione».

 

«Colgo altresì l’occasione per fare un appello a tutte le associazione sportive, professionistiche e non, e agli amanti dello sport in generale, perché si mobilitino affinché lo sport italiano acquisti questa dimensione più grande di patria europea», ha concluso Pagano.

 

Roma, 15 dicembre 2011




0 Commenti

Ancora non ci sono commenti
Lasciane uno tu per primo!
You need or account to post comment.