Settimana della lingua italiana: ma al Politecnico se studi in italiano sei tassato, in inglese no

Posted on in L'ERA comunica 21 vedi

Settimana della lingua italiana: ma al Politecnico se vuoi studiare initaliano sei tassato, in inglese no. Dichiarazione del radicale Giorgio Pagano, Responsabile di”Centopercentoitaliano.it”
“Se ogni anno, in ricorrenza della ‘Settimana della lingua italiana’, si dovesse fare un bilancio dell’andamento della nostra lingua nel proprio Paese, non potremmo che constatare che è sempre peggio e che al peggio non sembra esserci limite. L’ultimo, paradossale episodio è quello del Politecnico di Torino dove, daquest’anno, chi studia in inglese non paga le tasse e chi vuole studiare initaliano si. Proprio così: gli studenti che si iscrivono alle lauree di primo livello in cui i corsi sono offerti in inglese NON pagano le tasse, se vuoi fare il tuo corso di laurea in italiano paghi i 1.500 Euro.Essendoci però corsi di laurea in italiano comunque soppressi a favore dell’inglese ci si deve trasferire in un’altra città, con il risultato, quindi, che per avere meno di un 5% di studenti stranieri (indiani e pachistani perlopiù) il 95% dei nostri giovani deve ‘espatriare’ in un’altra città, con ulteriore aggravio economico e disagio. Non solo, quel 95% è condannato anche ad avere difficoltà di lavoro proprio in Italia visto che le competenze tecniche le hanno acquisite solo in inglese. Insomma: cornuti e tassati!”

Questo messaggio è stato modificato da: Ufficio_Stampa, 22 Ott 2007 – 17:30

[addsig]



0 Commenti

Ancora non ci sono commenti
Lasciane uno tu per primo!
You need or account to post comment.