Senato del Partito Radicale: eletto Vigevano Presidente. Il documento approvato.

Posted on in L'ERA comunica 24 vedi

Il Senato del Partito Radicale Nonviolento Transnazionale e Transpartito,
Saluta l’elezione di Paolo Vigevano alla carica di suo Presidente;
Accoglie con favore l’istanza di tenere il Congresso del Partito Radicale promossa dal Tesoriere e oggetto di una convocazione da parte di iscritti al Partito, ritenendo indispensabile un Congresso per il rilancio della iniziativa politica e la ripresa della vita statutaria del Partito Radicale;
Ribadisce l’urgenza di tenere il Congresso;
Constata che la preparazione della convocazione del Congresso per l’1-2-3 settembre ha escluso buona parte dei responsabili dei Soggetti Costituenti del Partito Radicale, come Radicali italiani, Non c’è Pace Senza Giustizia, Associazione Luca Coscioni, Era – “Esperanto” Radikala Asocio, Ass. Radicale Certi Diritti. Tale scelta, senza precedenti rispetto alle riunioni formali e informali del Partito Radicale nella storia recente, produce il risultato di aggravare divisioni che, se non superate, pregiudicano l’esito del Congresso. Riafferma infatti il valore del contributo delle associazioni costituenti per la vita e gli obiettivi del Partito Radicale.
Ritiene che il prossimo Congresso sia occasione per completare il ripristino della legalita’ statutaria del partito ‎in tutti i suoi aspetti e per questo si impegna a far si’ che:
1) l lavori del Congresso siano aperti a chiunque fino all’ultimo momento utile e che sia garantita l’iscrizione in loco.
2) I lavori, dopo la relazione del Tesoriere, prevedano, come da prassi anche del Consiglio generale, la relazione dei soggetti costituenti.
3) la partecipazione di iscritti non italiani possa avvenire incentivando la partecipazione diretta garantendo l’interpretariato, la traduzione dei documenti e la trasmissione dei lavori multilingue.
Viceversa la convocazione del 1-2-3 settembre presenta alcuni rilievi problematici, tra i quali:
1) Il Congresso convocato all’interno di un carcere condiziona l’accesso del singolo iscritto ad una previa autorizzazione dell’amministrazione penitenziaria , pregiudicando oggettivamente la libera partecipazione ai lavori del Congresso;
2) Lo Statuto del Partito, dove stabilisce i termini massimi di sette mesi, e minimi di quattro, precedenti al Congresso per avanzare indicazioni di priorità politiche e proposte di iniziative da parte dei Congressi d’Area, prefigura un periodo di convocazione del Congresso del Partito superiore almeno ai quattro mesi, allo scopo di assicurane una adeguata preparazione politica che coinvolga gli iscritti nel dibattito precongressuale;
3) Non è previsto un tempo ragionevole per un adeguato dibattito precongressuale, per una adeguata promozione del Congresso, per una campagna iscrizioni e autofinanziamento.
Chiede ai responsabili dei soggetti costituenti di avviare una azione comune volta a superare le criticità rilevate sia sul piano politico che su quello formale, al fine di assicurare che la preparazione e lo svolgimento del Congresso possa pienamente coinvolgere i soggetti costituenti ripristinare la legalità statutaria
Chiede al Presidente di farsi promotore di tale comune azione rivolgendosi agli iscritti convocatori, al Tesoriere e ai responsabili dei soggetti costituenti, affinché le modalità di convocazione, le condizioni di accesso al luogo e la data possano essere conformi ai requisiti politici e formali necessari alla tenuta del Congresso.
Rileva che, ai sensi dell’art. 2.9.2 dello Statuto, in assenza del rappresentante legale di cui all’art. 2.7.1 dello stesso Statuto, il Senato “subentra nell’esercizio dell’organo inadempiente limitatamente agli atti necessari a ripristinare la legalità statutaria”;
Ribadisce che, di conseguenza, compete al Senato decidere le modalità di organizzazione del Congresso che, tra l’altro, deve essere presieduto, ai sensi dell’art. 2.9.2, dal suo Presidente;
Chiede al Presidente di convocare entro i primi di agosto una nuova riunione del Senato per stabilire le modalità di svolgimento del Congresso, tra le quali la data e il luogo, al fine di garantire i diritti statutari degli iscritti e i requisiti di legalità, e l’ordine dei lavori da proporre al Congresso stesso;
Invita i Soggetti Costituenti a comunicare ai propri iscritti il contenuto di questo documento.

Approvato all’unanimità.
Roma, lì 14 luglio 2016




0 Commenti

Ancora non ci sono commenti
Lasciane uno tu per primo!
You need or account to post comment.