Scuola, un fumetto d’autore per la lingua di Goethe‏

Posted on in Politica e lingue 22 vedi

di Alessio Marri
«Il potere di dominare la lingua di un popolo offre guadagni di gran lunga superiori che il non togliergli province e territori o schiacciarlo con lo sfruttamento».

Come riporta il sito ww.democrazialinguistica.it, Winston Churchill proferì queste parole il 6 settembre 1943. E anche per opporsi a chi invoca il monopolio dell'inglese – come il ministro dell'Istruzione Mariastella Gelmini – parte la campagna Deutshwagen per la promozione del tedesco nelle scuole.

Lanciato da Austria, Germania e Svizzera il progetto prevede lezioni di prova, un sito web e un fumetto d'autore per avvicinare i più piccoli e i loro genitori alla lingua teutonica.

A bordo di tre autovetture (le Deutshwagen) insegnanti di madrelingua raggiungeranno in un tour di sei mesi più di duecento istituti medi ed elementari. La campagna, coordinata dal Goethe Institut, è dedicata sia agli alunni delle elementari che secondo dettami della comunità europea dovranno scegliere la seconda lingua alle medie sia di terza media che potranno optare per la prosecuzione degli studi anche alle superiori.

Il fumetto, intitolato "Non è mai troppo tardi", è a firma della Francesca Ghermandi e racconta la storia di tre ragazzini che imparano il tedesco durante le loro avventure. L'obbiettivo della campagna, spiegano i testimonial, è spiegare a studenti e genitori l'importanza della lingua di Angela Merkel per un paese come l'Italia, tra i più importanti partner commerciali di Germania, Austria e Svizzera.

Plaudono l'iniziativa i movimenti per la pari dignità delle lingue straniere e le migliaia di insegnanti di lingua comunitaria perennemente incatenati nel limbo del precariato.23 settembre 2011

L'Unità




0 Commenti

Ancora non ci sono commenti
Lasciane uno tu per primo!
You need or account to post comment.