Scuola, polemica in Alto Adige. Klotz: ”Quella di lingua italiana costa quasi il doppio”‏

Posted on in Politica e lingue 7 vedi

Bolzano, 12 set. – (Adnkronos) – La scuola in Alto Adige riapre con una polemica. Eva Klotz, consigliere di Sud-Tiroler Freiheit, ha presentato un'interrogazione in cui mette a confronto il costo della scuola di lingua italiana con quella di lingua tedesca: circa 700 euro a studente la prima, quasi la meta' (400) la seconda. Conclusione: eccessiva e ingiustificata la differenza secondo l'esponente della destra tedesca. Il presidente della Provincia di Bolzano Luis Durnwalder gli ha risposto: ''E' vero che la scuola italiana costa di piu' ma questo e' legato innanzitutto ai numeri che sono piu' piccoli''. L'assessore provinciale alla Scuola di lingua italiana Christian Tommasini a sua volta ha replicato: ''Si tratta di cifre opinabili; i maggiori costi sono giustificati anche da ragioni storiche. Abbiamo piu' ore di lezione e piu' tempo pieno oltre al fatto che abbiamo piu' stranieri''.
Questa mattina saranno 20.854 gli alunni che entreranno nella scuola italiana, il 2,8% in piu' rispetto al 2010. Nel dettaglio 3.681 sono gli iscritti alla scuola dell'infanzia, 6.196 alle primarie, 3.891 alle medie e 5.471 alle superiori. Nei licei e negli istituti tecnici si registra un notevole incremento del 5,19% degli iscritti, mentre le scuole di formazione professionale accoglieranno 1.210 studenti corsisti e 405 apprendisti.




0 Commenti

Ancora non ci sono commenti
Lasciane uno tu per primo!
You need or account to post comment.