Scandalo del tabacco: lascia Commissario Ue

Posted on in Europa e oltre 4 vedi

Si dimette Dalli, titolare della Salute

Uno scandalo legato all`industria del tabacco ha travolto il commissario Ue alla Salute, il maltese John Dalli, che si è dimesso ieri. L`ufficio europeo antifrode, l`Olaf, ha accertato che – pur non essendo coinvolto direttamente – il commissario «era a conoscenza» del fatto che un imprenditore di Malta, suo connazionale, aveva chiesto denaro a una società svedese di tabacco sostenendo di «poter influire sulla legislazione» comunitaria del settore, grazie alla conoscenza di Dalli. Il ministro Ue si è dimesso, si legge inuna nota, «per difendere la sua reputazione e quella della Commissione» anche se ha respinto ogni addebito. L`inchiesta dell`Olaf ha preso spunto dalle dichiarazioni di un produttore di tabacco svedese, la Swedish Match, secondo cui i soldi sarebbero serviti a influenzare la futura legislazione Ue sulla messa al bando dell`esportazione del tabacco "snus" (tabacco da masticare usato nei Paesi nordici). L`ufficio antifrode ha specificato che non è stata conclusa alcuna transazione finanziaria tra la società svedese e l`imprenditore maltese; non ha inoltre trovato prove conclusive della diretta partecipazione di Dalli nei fatti ma ha considerato che il commissario ne «era al corrente». Il suo portafoglio è stato affidato ad interim al vicepresidente della Commissione Maros Sercovic. Dalli, 64 anni, è stato nominato alla Commissione nel 2010.

(Da "Il Sole 24 Ore", 17/12/2012)




0 Commenti

Ancora non ci sono commenti
Lasciane uno tu per primo!
You need or account to post comment.