SANITA’ RISPETTO DEL BLINGUISMO 1/03/97

Posted on in Politica e lingue 9 vedi

SANITA’, RISPETTO DEL BILINGUISMO =

ROMA, 24 FEB. (ADNKRONOS) – IN MERITO AL CASO DI UNA DONNA DI CASTELROTTO, COLTA DA MALORE, PER AVER ASSUNTO UN FARMACO IL CUI FOGLIETTO ILLUSTRATIVO NON CONTENEVA LA TRADUZIONE IN TEDESCO, IL MINISTERO PRECISA CHE IL MINISTRO DELLA SANITA’ ROSY BINDI HA EMANATO IL 21 FEBBRAIO SCORSO UNA CIRCOLARE, INDIRIZZATA A FARMINDUSTRIA,FEDERFARMA E GLI ORDINI DEI MEDICI E DEI FARMACISTI, IN CUI SI DEFINISCONO ”IRREGOLARI E PASSIBILI DI SANZIONI” LE CONFEZIONI DI MEDICAMENTI IMMESSE IN COMMERCIO IN PROVINCIA DI BOLZANO SENZA IL RISPETTO DEL BILINGUISMO. ALLE ASSOCIAZIONI DEI PRODUTTORI DIFARMACI, DEI MEDICI E DEI FARMACISTI SI CHIEDEVA E SI CONTINUA A CHIEDERE, DI CONSEGUENZA, DI FAR RISPETTARE AI LORO ASSOCIATI IL BILINGUISMO COME OBBLIGO DI LEGGE.
24-FEB-97 19:16

SANITA’: COMMISSARIO GOVERNO BOLZANO SU FARMACI BILINGUI

(ANSA) – BOLZANO, 25 FEB – ESISTE DA ANNI UNA NORMA DELLO STATUTO SPECIALE DI AUTONOMIA DEL TRENTINO-ALTO ADIGE (L’ART. 36 DEL DPR 574/88) CHE OBBLIGA LE AZIENDE FARMACEUTICHE A REDIGERE IN ITALIANO E TEDESCO GLI STAMPATI ILLUSTRATIVI DEI FARMACI VENDUTI IN PROVINCIA DI BOLZANO, MA LA LEGGE ”E’ PURTROPPO DA ANNI DISATTESA”. LO AFFERMA UNA LETTERA CHE IL COMMISSARIO DEL GOVERNO PER LA PROVINCIA DI BOLZANO, CARLA SCOZ, HA INVIATO AL MINISTRO DELLA SANITA’, ROSY BINDI, CHIEDENDOLE UN ”AUTOREVOLE INTERVENTO A FAVORE DELL’OSSERVANZA” DELL’OBBLIGO DI BILINGUISMO.
IL COMMISSARIO HA SCRITTO RIFERENDOSI IN PARTICOLARE ALLE POLEMICHE SEGUITE AD UN RECENTE EPISODIO VERIFICATOSI A CASTELROTTO, VICINO BOLZANO, DOVE UNA DONNA E’ STATA COLTA DA GRAVE MALORE PER AVER SBAGLIATO LE DOSI DI UN MEDICINALE, NON AVENDO CAPITO BENE LE INDICAZIONI DELLO STAMPATO ILLUSTRATIVO ALLEGATO E SCRITTO SOLO IN ITALIANO. (ANSA).
25-FEB-97




0 Commenti

Ancora non ci sono commenti
Lasciane uno tu per primo!
You need or account to post comment.