Rubrica “Il Libro del giorno” – “Scritti politici – Per la liberazione nonviolenta dei popoli” di Lev N. Tolstoj

Nell’appuntamento di questa settimana presentiamo il libro di Lev N. Tolstoj “Scritti politici – Per la liberazione nonviolenta dei popoli”.

Lev Tolstoj non fu solo un sommo romanziere dell’età moderna ma anche un grande profeta della non violenza tanto da ispirare lo stesso Gandhi che lo considerò uno dei suoi maestri e che addirittura volle chiamare la sua fattoria “Tolstoj farm”. Tolstoj a metà della sua vita rinnegò tutti i suoi romanzi iniziando un lungo percorso spirituale che lo accompagnò fino alla morte, all’età di ottantadue anni. Divenne vegetariano, contrario alla caccia, abbandonò le ricchezze ed iniziò a lavorare la terra, condannò il tecnicismo, il consumismo, parlò di pace, di antimilitarismo, di difesa delle masse contadine ed operaie dallo sfruttamento, di liberazione dei popoli, di nonviolenza. Fu contrario alle guerre e ai nazionalismi ed affermò che solo una ricerca in sé stessi ed una rilettura dei testi sacri avrebbe permesso un ricongiungimento con Dio. Stranamente gli scritti politici di Tolstoj sono stati tenuti “nascosti” per molti anni, e solo alcuni sono stati pubblicati. Grazie agli “Amici di Tolstoi” vengono presentati in questo libro scritti dell’autore russo dimenticati da più di un secolo ed alcuni addirittura inediti, tradotti per la prima volta dal russo. Essi non esauriscono il pensiero di Tolstoj ma contribuiscono certamente a comprendere il pensiero di questo grande Profeta e ad aprire nuove straordinarie prospettive verso “la liberazione dei popoli”. 




0 Commenti

Ancora non ci sono commenti
Lasciane uno tu per primo!
You need or account to post comment.