Roma e italiano per il Brevetto unitario europeo: Raggi e Renzi in campo.

Posted on in L'ERA comunica 14 vedi

Roma e italiano per il Brevetto unitario europeo: Raggi e Renzi in campo.

Dichiarazione di Giorgio Pagano,  Segretario dell’ERA onlus.

Nella mia precedente dichiarazione del 24 giugno avevo detto come la Brexit assicurasse la libertà dal Brevetto unitario che, la Triade europea, aveva imposto in inglese, francese e tedesco alle imprese di tutta europa, e che l’Italia aveva recentemente ratificato nonostante danneggiasse le imprese italiane.
Oggi Londra non può più essere una delle tre sedi del Brevetto unitario così come la lingua inglese non è più tra le lingue ufficiali dell’Unione europea.
E’ quindi l’ora di Roma Capitale, dell’Italia e dell’italiano.
La Raggi chieda subito che Roma divenga, in sostituzione di Londra, città del Brevetto unitario europeo che consente con una singola procedura di registrate i brevetti in tutti i Paesi europei e Renzi, che ancora non lo ha fatto, ne chieda da subito l’assegnazione all’Europa.
Questo vale “cento” Olimpiadi, un permanente centro di innovazione, l’avvio della politica di internazionalizzazione della e nella lingua italiana.




0 Commenti

Ancora non ci sono commenti
Lasciane uno tu per primo!
You need or account to post comment.