Renzi-scuola: nazionalizzazione linguistica inglese “una volta per tutte”.

Posted on in L'ERA comunica 5 vedi

Renzi-scuola: nazionalizzazione linguistica inglese “una volta per tutte”.

Dichiarazione di Giorgio Pagano Segretario dell’Associazione Radicale Esperanto.

Il genocidio linguistico-culturale che il regime partitocratico ci sta imponendo come ultimo atto della fine dell’Italia e del popolo italiano è servito “una volta per tutte” – afferma il Segretario dell’Associazione Radicale Esperanto -. Ciò che non sono riusciti a fare, fino in fondo, i governi precedenti dal 2001 in poi, ora ci prova il governo Renzi ad attuarlo, nazionalizzando in inglese la scuola italiana “una volta per tutte” – com’è testualmente scritto nel documento governativo-. I ladri della lingua italiana potranno derubare qualsiasi materia alla lingua della Repubblica. Matematica, scienze, fisica, storia, filosofia… ma, lo studio in inglese e non più in italiano di queste materie, “già obbligatorio per il quinto anno dei licei e degli istituti tecnici dal prossimo anno scolastico (norme transitorie, a.s. 2014-2015), verrà esteso significativamente anche nella scuola primaria e nella scuola secondaria di primo grado” -spiega il Piano scuola renziano -. Non solo, “fin dalla scuola dell’infanzia il sapere verrà veicolato in inglese”. La prima cosa che imposero ai Maori gl’inglesi occupando le loro terre fu la sostituzione dei nomi geografici maori in inglese. Qui la progressiva abolizione delle materie in italiano a favore dell’occupazione linguistica inglese è lo stesso capo di governo italiano a perpetrarlo.




0 Commenti

Ancora non ci sono commenti
Lasciane uno tu per primo!
You need or account to post comment.