Regole europee pasticci italiani

Posted on in Europa e oltre 5 vedi

24/11/2004, Il Sole 24 Ore, pag. 10

Regole europee pasticci italiani


Il possibile fallimento del matrinionio tra il Sanpaolo e il gruppo franco-belga Dexia può essere interpretato anche come la prima, indiretta vittima delle nuove norniativ e sulle comunicazioni finanziarie in arrivo con la direttiva europea del market abuse. Com'è noto, il progetto di aggregazione si sta arenando perché ha incontrato la robusta opposizione di alcuni grandi azionisti (in particolare di Dexia) prima ancora di prendere una forma definitiva e prima che i manager delle due parti potessero presentare una proposta dettagliata nei rispettivi consigli di amministrazione.
É stata sufficiente una “soffiata” e L’ammìssione che erano in corso trattative, imposta dagli organi di controllo, per illuminare anzitempo il palcoscenico prima ancora che gli attori fossero pronti alla recita. Che infatti ha ricevuto una stroncatura: da alcuni grandi soci, dal mercato e dai giudizi tranchant degli analisti che, senza neanche aspettare il piano industriale e finanziario, hanno giudicato l'ipotesi «priva di logica strategica, almeno nel breve termine».
Che c'entrano le regolamentazioni europee sulle comunicazionì finanziarie? E’ presto detto. Finora l'obbligo di comunicazione è stato sempre imposto sui “fatti rilevanti” di una società quotata. Quando, cioè, le intese messe a punto tra i manager giungevano a una decisione formate approvata da un organo societario. La legge comunitaria cambia ora indirizzo. Allo scopo di stroncare con maggiore decisione i possibìli fenomeni di insider trading sottopone a un obbligo di comunicazione le “notizie privilegiate” riguardanti le società.
Indubbiamente sotto questa più pervasiva definizione possono rientrare anche le trattative che amministratori delegati avviano con altri soggetti. E pur vero che la direttiva prevedc esenzioni quando la diffusione delle “notizie privilegiate” può causare un grave danno alle società ma certamente quest'ultime hanno perso una bussola per i propri comportamenti. E vedono aprirsi di fronte a sé un terreno disseminato di incertezze.

[addsig]



0 Commenti

Ancora non ci sono commenti
Lasciane uno tu per primo!
You need or account to post comment.