Presentazione

Posted on in Politica e lingue 15 vedi

Il Congresso

Una settimana dedicata all’esperanto

di Federico Viviani

Per una settimana a Firenze si parlerà esperanto. Sarà ospitato qui il novantunesimo congresso mondiale sulla cosiddetta ‘lingua universale ’, in programma dal 29 luglio al 5 agosto 2006. Circa duemila rappresentanti da ogni continente si ritroveranno quindi per fare il punto su lingua, cultura ed educazione. Ovviamente parlando solo nel linguaggio codificato nel 1887 da Lazzaro Zamenhof, studioso polacco.

L’esperanto, parlato oggi correttamente da circa due milioni di persone in tutto il mondo (soprattutto in Brasile, Cina, Iran e nell’Europa Orientale) trae le sue radici da varie lingue, compreso il latino antico. Nei giorni scorsi il presidente dell’Accademia della Crusca, Francesco Sabatini, ha avuto l’idea di introdurre l’esperanto come lingua ufficiale nel mondo di internet. Renato Corsetti, presidente dell’Associazione Universale degli Esperantisti, ha presentato ieri in Palazzo Vecchio questo mondo ai più sconosciuto: “Ogni anno pubblichiamo più di trecento libri nella nostra lingua e circa venti riviste internazionali. E’ attiva la prima televisione in rete tutta in esperanto, basta andare su www.gxangalo.com”.

(Da La Nazione, 19/11/2005).

[addsig]




0 Commenti

Ancora non ci sono commenti
Lasciane uno tu per primo!
You need or account to post comment.