Popoli Indigeni in Africa

– BERBERI

I Berberi (o Masiri) sono gli abitanti originari della costa nord-africana. La loro origine è molto antica ma oggi, a seguito delle migrazioni e delle invasioni provenienti dall’Asia minore e dall’Africa centrale, non presentano più un’origine comune.

La grande famiglia berbera vive attualmente in Algeria, in Burkina Faso, in Libia, in Mali, in Marocco, in Niger ed in Tunisia. Le comunità più numerose si trovano in Marocco ed in Algeria, dove costituiscono anche minoranze molto consistenti.

Le tribù berbere, nel corso dei secoli, sono riuscite a mantenere la propria identità, fino a che l’influenza araba non si e’ radicata definitivamente nell’Africa settentrionale, soprattutto nelle citta’.

Quando i Francesi hanno occupato il Nordafrica nel 1839, la differenza etnoculturale tra gli abitanti delle città ed i popoli degli altipiani si e’ acuita maggiormente poiche’ i primi sono stati definiti “arabi” mentre i secondi “berberi”.

Durante le lotte per l’indipendenza, i Berberi hanno svolto un ruolo importante in quanto la rivoluzione e’ partita proprio dalla Kabylia, la regione dell’Algeria settentrionale abitata in larga maggioranza da Berberi.

Nonostante i Berberi abbiano avuto un certo peso nell’esercito dei nuovi Stati, la loro presenza nei vari Governi risulta essere minima ed anzi uno dei principali problemi che questo gruppo ha dovuto affrontare in Marocco ed in Algeria e’ stato proprio come integrarsi nell’appena nato Stato unitario ed arabofono.

I Berberi hanno quindi iniziato a confrontarsi con una nuova forma di colonialismo, ovvero quella arabo, cercando pero’ di contrastare soprattutto il processo di assimilazione culturale.

Infatti, negli ultimi anni, una misura concreta per evitare l’assimilazione, e’ stata la riproposizione da parte del Movimento Culturale Berbero del bilinguismo: ovvero l’utilizzo della lingua madre tamazight e dell’arabo.

[addsig]




2 Commenti

serena
serena

- BERBERI<br /><br />
<br /><br />
I Berberi (o Masiri) sono gli abitanti originari della costa nord-africana. La loro origine è molto antica ma oggi, a seguito delle migrazioni e delle invasioni provenienti dall'Asia minore e dall'Africa centrale, non presentano più un'origine comune. <br /><br />
La grande famiglia berbera vive attualmente in Algeria, in Burkina Faso, in Libia, in Mali, in Marocco, in Niger ed in Tunisia. Le comunità più numerose si trovano in Marocco ed in Algeria, dove costituiscono anche minoranze molto consistenti.<br /><br />
Le tribù berbere, nel corso dei secoli, sono riuscite a mantenere la propria identità, fino a che l'influenza araba non si e' radicata definitivamente nell'Africa settentrionale, soprattutto nelle citta'. <br /><br />
Quando i Francesi hanno occupato il Nordafrica nel 1839, la differenza etnoculturale tra gli abitanti delle città ed i popoli degli altipiani si e' acuita maggiormente poiche' i primi sono stati definiti "arabi" mentre i secondi "berberi". <br /><br />
Durante le lotte per l'indipendenza, i Berberi hanno svolto un ruolo importante in quanto la rivoluzione e' partita proprio dalla Kabylia, la regione dell'Algeria settentrionale abitata in larga maggioranza da Berberi. <br /><br />
Nonostante i Berberi abbiano avuto un certo peso nell'esercito dei nuovi Stati, la loro presenza nei vari Governi risulta essere minima ed anzi uno dei principali problemi che questo gruppo ha dovuto affrontare in Marocco ed in Algeria e' stato proprio come integrarsi nell'appena nato Stato unitario ed arabofono.<br /><br />
I Berberi hanno quindi iniziato a confrontarsi con una nuova forma di colonialismo, ovvero quella arabo, cercando pero' di contrastare soprattutto il processo di assimilazione culturale.<br /><br />
Infatti, negli ultimi anni, una misura concreta per evitare l'assimilazione, e' stata la riproposizione da parte del Movimento Culturale Berbero del bilinguismo: ovvero l'utilizzo della lingua madre tamazight e dell'arabo.<br /><br />
[addsig]

serena
serena

- BERBERI<br /><br />
<br /><br />
I Berberi (o Masiri) sono gli abitanti originari della costa nord-africana. La loro origine è molto antica ma oggi, a seguito delle migrazioni e delle invasioni provenienti dall'Asia minore e dall'Africa centrale, non presentano più un'origine comune. <br /><br />
La grande famiglia berbera vive attualmente in Algeria, in Burkina Faso, in Libia, in Mali, in Marocco, in Niger ed in Tunisia. Le comunità più numerose si trovano in Marocco ed in Algeria, dove costituiscono anche minoranze molto consistenti.<br /><br />
Le tribù berbere, nel corso dei secoli, sono riuscite a mantenere la propria identità, fino a che l'influenza araba non si e' radicata definitivamente nell'Africa settentrionale, soprattutto nelle citta'. <br /><br />
Quando i Francesi hanno occupato il Nordafrica nel 1839, la differenza etnoculturale tra gli abitanti delle città ed i popoli degli altipiani si e' acuita maggiormente poiche' i primi sono stati definiti "arabi" mentre i secondi "berberi". <br /><br />
Durante le lotte per l'indipendenza, i Berberi hanno svolto un ruolo importante in quanto la rivoluzione e' partita proprio dalla Kabylia, la regione dell'Algeria settentrionale abitata in larga maggioranza da Berberi. <br /><br />
Nonostante i Berberi abbiano avuto un certo peso nell'esercito dei nuovi Stati, la loro presenza nei vari Governi risulta essere minima ed anzi uno dei principali problemi che questo gruppo ha dovuto affrontare in Marocco ed in Algeria e' stato proprio come integrarsi nell'appena nato Stato unitario ed arabofono.<br /><br />
I Berberi hanno quindi iniziato a confrontarsi con una nuova forma di colonialismo, ovvero quella arabo, cercando pero' di contrastare soprattutto il processo di assimilazione culturale.<br /><br />
Infatti, negli ultimi anni, una misura concreta per evitare l'assimilazione, e' stata la riproposizione da parte del Movimento Culturale Berbero del bilinguismo: ovvero l'utilizzo della lingua madre tamazight e dell'arabo.<br /><br />
[addsig]

You need or account to post comment.