Peru’: via libera allo sfruttamento del petrolio nonostante le proteste degli Indigeni

Tredici giorni dopo le manifestazioni di protesta contro lo sfruttamento delle risorse naturali della foresta Amazzonica che hanno causat oanche la morte di trenta persone, il Governo del Peru’ ha autorizzato la compagnia petrolifera franco-inglese “Perenco” a procedere all’estrazione del greggio all’interno della foresta.

Le attivita’ di sfruttamento avranno luogo in un territorio abitato da due tribu’ Indigene, che e’ considerato come il piu’ grande giacimento di petrolio di tutto il Peru’.

La compagnia petrolifera “Perenco”, con il sostegno delle autorita’ peruviane, ha sempre affermato che, in realta’, l’area in cui e’ stata localizzata la presenza del greggio, non e’ abitata da nessuna tribu’ indigena.

Questa posizione della compagnia e’ stata proprio la causa che ha dato vita alle proteste da parte degli Indigeni.

Il Governo peruviano, considerato il cospicuo investimento economico nel paese da parte della compagnia franco-inglese, e’ intervenuto in difesa della “Pericon” confermando l’autorizzazione a procedere con lo sfruttamento del greggio.

[addsig]




0 Commenti

Ancora non ci sono commenti
Lasciane uno tu per primo!
You need or account to post comment.