Perseguire gli Obiettivi del Millennio privilegiando i popoli indigeni

Posted on in L'ERA comunica 2 vedi

“Perseguire gli Obiettivi del Millennio privilegiando i popoli indigeni”
 
Intervento del radicale Pagano all’incontro sulla Cooperazione promosso dal Ministero degli Affari Esteri.
 
Lotta alla povertà, beni comuni, problematiche di genere ed alta formazione: sono questi i temi dei quattro Gruppi di lavoro, istituiti per dibattere e proporre iniziative tese al conseguimento degli Obiettivi del Millennio delle Nazioni Unite, i cui risultati sono stati esposti giovedì 20 settembre dalla Viceministra agli Affari Esteri Patrizia Sentinelli a tutti i partecipanti ai Gruppi stessi.
Ciò anche in previsione del prossimo Forum della Cooperazione, previsto per fine 2007 ed in relazione alla nuova legge che disciplina la “Cooperazione con i Paesi in via di sviluppo” oggi in discussione al Senato.
 
Giorgio Pagano, Segretario dell’associazione radicale “Esperanto”, è intervenuto proponendo che l’Italia riconquisti una sua visibilità internazionale in merito a quegli Obiettivi legando la sua azione alle popolazioni indigene e alla loro particolare caratteristica.
«Le condizioni, in questo senso – ha detto Pagano – sussistono tutte: dalle problematiche di genere ai beni comuni, spesso espropriati, dalla tutela di popolazioni svantaggiate alla salvaguardia di culture a rischio di scomparsa. Esistono 350 milioni di persone appartenenti a popolazioni indigene che possono, e devono, costituire ambiente privilegiato di operatività per il raggiungimento degli Obiettivi del Millennio perché alla loro esistenza è legata la salvezza della gran parte della bio-diversità linguistico-culturale mondiale, altrimenti destinata alla scomparsa per il 90% entro il nostro secolo».

[addsig]




0 Commenti

Ancora non ci sono commenti
Lasciane uno tu per primo!
You need or account to post comment.