Per la prima volta nella sua storia, l’Australia ha accolto più immigrati Cinesi che Britannici

Posted on in Politica e lingue 18 vedi

Per la prima volta nella sua storia, l’Australia ha accolto più immigrati Cinesi che Britannici, un ulteriore segnale del forte collegamento tra le due economie.
Chris Bowen, Ministro per l’Immigrazione, ha annunciato che l’Australia ha accolto quest’anno 29.547 immigrati cinesi (17,5% in più rispetto all’anno precedente), 23.931 dal Regno Unito e 21.768 dall’India.
Il Ministro ha detto: “lavoratori qualificati contribuiscono in modo positivo all’economia australiana perché il loro impiego aiuta la crescita economica e la loro relativa gioventù minimizza l’impatto dell’invecchiamento della forza lavoro australiana”.
L’economia australiana sta ricevendo investimenti nei settori minerari ed energetici per far fronte alla domanda per materie prime proveniente dalla Cina e dall’India.
Ciò sta producendo un effetto positivo sulla forza lavoro con un tasso di disoccupazione che rimane basso, intorno al 5%.
Ouyang Cheng, rappresentante dell’ambasciata cinese in Australia, ha recentemente affermato che l’Australia deve risolvere la lacuna di manodopera e i limiti delle infrastrutture se vuole massimizzare gli investimenti cinesi: “aziende cinesi hanno avuto difficoltà nell’investire e operare in Australia”.

Fonte: The Age




0 Commenti

Ancora non ci sono commenti
Lasciane uno tu per primo!
You need or account to post comment.