Per la prima volta l’esame di cinese alla maturità

Posted on in Politica e lingue 19 vedi

Il presidente interrompe il colloquio: fate capire anche noi

Linguistico Manzoni, primo esame in cinese

di Annachiara Sacchi

Il presidente di commissione, Fausto Maifredi, interrompe l’orale con garbo: «Scusate, potete fare capire anche noi cosa vi state dicendo?». Professoressa e studente sorridono: «Scusateci, era una conversazione sulle feste popolari di Pechino». In effetti pochi possono intendere: al liceo linguistico comunale Manzoni, per la prima volta, c’ è anche il cinese tra le materie da portare alla maturità. È da tre anni che i ragazzi lo studiano come terza lingua: quattro ore alla settimana, stage (possibili) in Cina e un passaporto culturale che può aprire molte porte. Lo dicono anche i ragazzi, mentre aspettano di essere interrogati nella sede di via Rubattino: «Studiare cinese è stata un’esperienza bellissima e utile che non vogliamo abbandonare dopo l’esame di Stato», sostengono Federica Spina e Jacopo Iannelli. E un’occasione in più per trovare lavoro. «Siamo soddisfatti – dice il preside Pino Polistena – della nostra offerta formativa, i docenti sono molto bravi». È d accordo l’assessore Mariolina Moioli: «Continua il nostro cammino verso il merito e l’eccellenza».
(Dal Corriere della Sera, 1/7/2010).




0 Commenti

Ancora non ci sono commenti
Lasciane uno tu per primo!
You need or account to post comment.