Parole: outing, in & out, open & closed, joystick, selfie.

Posted on in Politica e lingue 14 vedi

La parola.

Ma un selfie col joystick sarà in, out o solo stupido?

Ci vuole fegato a fare outing , cioè a dichiararsi omosessuale. Veramente in inglese outing significa un viaggetto, una gita, un’escursione, nient’altro. Ma siccome le parole sono bombe ad orologeria, oggi non è più possibile ammettere candidamente che sei andato ad Ariccia a mangiarti la porchetta con tua moglie e doverti allo stesso tempo difendere perché hai fatto outing senza farlo sapere prima agli amici. Dài su, come hai nascosto bene la «cosa», nessuno ci avrebbe mai creduto. Ecco, questo è un esempio di quanto l’abitudine di ricorrere a termini di un lessico diverso dal nostro produca fraintendimenti seriali. Excusatio non petita accusatio manifesta . Dunque, parla come mangi e usa l’italiano.

In & out . Sotto la soglia e sopra la soglia. Nella coscienza di ciascuno c’è un magma incandescente ma anche fuori nel mondo non si scherza. Anzi, per rispetto alle pari opportunità dell’entropia interiore ed esteriore, il casino che è dentro di me sta anche fuori di me. Il mondo è uno specchio spezzato (porta male, ma è così) che riflette tutti noi e ci restituisce con gli interessi la portata del suo disordine. Nessuno argomenta più niente. Per argomentare ci vuole applicazione logica, un discreto possesso del lessico, una capacità di ascolto dell’altro, un’assenza di inquinamento acustico. In & Out , una delle formule vincenti della semplificazione comunicativa del nostro tempo. Pollice su o pollice verso. Sei con me o contro di me. Condividi o non condividi. La coscienza è diventata simile a quei lastroni di ghiaccio che galleggiano minacciosi sulle rotte artiche. Un pack muto e sordo sul quale gli uomini non si parlano più.

Open & Closed . Aperto e chiuso. Il cuore fa così, un po’ si contrae, un po’ si dilata. Anche l’amore verso i figli, un po’ incoraggia e apre alla speranza, un po’ si irrigidisce sui principi e sui valori. Quali? Bella partita, dipende dalla geometria e dalla finezza personali. Non ci vuole la laurea o un master ad Harvard per apprendere le energie spirituali che si trasmettono ai figli. Altrimenti dovremmo pensare che la povertà (non la miseria, ovviamente) sia di pregiudizio a mettere al mondo i figli. I poveri «chiusi» alla generazione e i ricchi «aperti». Bella fesseria, ohibò.

Joystick & Selfie . Due vertici assoluti del virtuale. Due applicazioni della banalità del male. In mano per ore la levetta della guerra stellare, della distruzione simulata del nemico. Il Joystick (nello slang americano, pene , membro ) con il quale l’intelligenza masturba il tempo della sua sconfitta. Il Selfie non è da meno. Con quelle facce un po’ così, con grande orrore di Paolo Conte e dei genovesi. Rosario Salamone
(Dal Corriere della Sera, 9/2/2015).




0 Commenti

Ancora non ci sono commenti
Lasciane uno tu per primo!
You need or account to post comment.