Olimpiadi 2012, Beltrandi (Radicali/PD): Una mozione perché gli atleti abbiano sulle tute la bandiera nazionale e quella europea

Posted on in Politica e lingue 34 vedi

COMUNICATO STAMPA

Olimpiadi 2012, Beltrandi (Radicali/PD): "Una mozione perché gli atleti abbiano sulle tute la bandiera nazionale e quella europea"

Dichiarazione dell’on. Marco Beltrandi – Radicali/PD

"Spero che questa nostra iniziativa, che Giorgio Pagano ha avuto il merito di propormi, dia un aiuto sostanziale nell'invertire il processo negativo d'immagine europea che penso sia strumentalizzata dai politici che non vogliono la Federazione". Lo dichiara l'on. Marco Beltrandi, deputato radicale del Gruppo PD, ai microfoni di Radio Radicale, intervistato da Giorgio Pagano, Segretario dell'Associazione Radicale Esperanto.

"La mozione impegna il governo a far sì che, ai prossimi Giochi Olimpici di Londra, gli atleti italiani ed europei abbiano sulle loro tute la bandiera nazionale e quella dell'Unione Europea", spiega Beltrandi, che aggiunge: "L'Europa non viene mai considerata in quanto tale nel conteggio medaglie: se si riconoscesse, accanto alle medaglie americane, cinesi etc., quelle europee, si scoprirebbe che l'Europa è il gruppo che ne vince di più; a prescindere da questa opsservazione, la nostra è una battaglia sul piano culturale, simbolico e quindi politico, per ribadire una doppia appartenenza importante e non scontata in un periodo in cui viene additata come responsabile di molti mali, quando spesso è vero il contrario".

"Se la menzione stessa dell'Ue è associata quasi sempre a fenomeni negativi, come vincoli di bilancio e astruserie tecniche, e viceversa nelle manifestazioni come quelle sportive non viene quasi mai evocata, c'è da sorprendersi che il consenso verso l'Europa sia in calo? Bisogna paritre dal basso per innescare un processo di riabilitazione dell'immagine europea, con la conseguenza politica del rafforzamento degli istituti federativi sovranazionali su quelli nazionali che hanno preso il sopravvento", conclude Beltrandi.




0 Commenti

Ancora non ci sono commenti
Lasciane uno tu per primo!
You need or account to post comment.