Nel Regno Unito l’ipotesi di togliere «maschio» e «femmina» dai documenti.

Posted on in Politica e lingue 3 vedi

Nel Regno Unito l’ipotesi di togliere «maschio» e «femmina» dai documenti.

Se l’Italia ancora litiga per dare parità di diritti alle coppie di fatto, etera e non, la Gran Bretagna guarda avanti, verso un futuro «gender free». Un comitato parlamentare bipartisan, guidato dall’ex ministra conservatrice alla Cultura, Maria Miller (foto Reuters), invita a rimuovere le parole «maschio» e «femmina» dai documenti ufficiali, quando la distinzione non è necessaria, e a introdurre l’opzione «genere x» sui passaporti (come in Australia). Il rapporto dell’Equalíties Committee definisce «problematico» l’obbligo di indossare divise differenziate a scuola, pantaloni o gonna, e di frequentare classi separate per le attività sportive. Sono oltre 30 le raccomandazioni, fra cui la revisione dei protocolli del servizio sanitario nazionale. «I transgender soffrono oggi le stesse discriminazioni che gay e lesbiche subivano decenni fa», ha concluso la Miller. Insomma, l’Italia ha ancora decenni di strada da percorrere.
Sara Gandolfi
(Dal Corriere della Sera, 15/1/2016).

{donate}




0 Commenti

Ancora non ci sono commenti
Lasciane uno tu per primo!
You need or account to post comment.