Nasce il partito dell’Euro del Nord

Posted on in Europa e oltre 4 vedi

Gli euroscettici tedeschi si organizzano in un nuovo partito in vista delle elezioni politiche di settembre e
rischiano di creare qualche grattacapo alla riconferma del cancelliere Angela Merkel per un terzo mandato. La loro presenza potrebbe poi influenzare la linea del Governo sui salvataggi dei Paesi dell'eurozona in difficoltà, provocando un irrigidimento delle posizioni tedesche. Il cancelliere resta popolarissimo, ma l'opposizione dell'opinione pubblica ai salvataggi è crescente.
L'iniziativa, che i maggiori partiti hanno per ora deciso di ignorare, si chiama "Alternativa per la Germania" e dovrebbe essere costituita in partito il prossimo mese di aprile. Raccoglie l'eredità dei "Liberi elettori", un movimento euroscettico forte soprattutto nella conservatrice Baviera e guidato dall'ex presidente della Confindustria tedesca, Hans-Olaf Henkel, fautore della spaccatura dell'eurozona in "euro del Nord" e "euro del Sud". Non a caso Henkel è uno dei firmatari più in vista di "Alternativa", il cui principale promotore è un economista di Amburgo, Bernd Lucke. Fra gli altri fondatori ci sono i tre
iniziatori della causa, senza successo, davanti alla Corte costituzionale tedesca, contro il salvataggio della Grecia. I promotori del movimento affermano di sostenere una linea non più rappresentata in Parlamento in quanto i maggiori partiti si sono pronunciati a favore dei salvataggi.
Molti sono fuoriusciti della Cdu, il partito di Angela Merkel, ma potrebbero anche raccogliere voti fra i suoi alleati liberali, che sono in calo di consensi.

Alessandro Merli

Il Sole 24 Ore 05/03/2013




0 Commenti

Ancora non ci sono commenti
Lasciane uno tu per primo!
You need or account to post comment.