Napolitano: ‘Ue non è solo euro, tornare a crescita’

Posted on in Europa e oltre 28 vedi

"Non dobbiamo commettere l’errore di esaurire l’Europa nella moneta unica" e se quello "del debito sovrano è il primo problema da risolvere", ora "abbiamo assoluto bisogno di tornare alla crescita e all’occupazione". Lo ha detto il presidente Giorgio Napolitano in discorso sull’Europa oggi a Madrid.

"Non si può discettare a cuor leggero sulle disastrose ricadute a catena di una disintegrazione dell’Euro", ed è stato un bene "aver messo a tacere" le "voci che irresponsabilmente profetizzavano la fatele implosione dell’Euro", ha aggiunto Napolitano. "Non si rinuncia – ha proseguito il capo dello Stato parlando della Moneta unica – ad una tappa così significativa e avanzata del processo di integrazione che le nazioni europee hanno laboriosamente intrapreso". Perché, non bisogna farsi "illusioni", con la fine dell’Euro "non ci sarebbero né vinti né vincitori ma solo economie prostrate, tensioni commerciali, fenomeni di impoverimento e fortissimi disagi sociali".

"Gli sforzi per favorire l’effettivo avvio di una ripresa economica accomunano la Spagna e l’Italia", ha affermato il presidente della Repubblica dopo aver avuto oggi a Madrid colloqui con il premier Mariano Rajoy e re Juan Carlos. "Serve una ripresa che crei occupazione – ha aggiunto il capo dello Stato – altrimenti avremo una generazione persa ai fini del mondo del lavoro e della produzione con gravi conseguenze sociali e politiche". "Lo tsunami finanziario innescatosi oltreoceano" colpisce "in special modo i giovani, all’angosciosa ricerca di un posto di lavoro" e questa rappresenta "la prima emergenza alla quale i governi sono chiamati a rispondere, pur nel rispetto delle strettoie finanziarie", ha sottolineato.

"Frange estremiste e terroristiche che cercano di deragliare la nuova Libia, non ci riusciranno!", ha detto inoltre Napolitano, in conclusione del suo discorso. Il Capo dello stato ha voluto anche ricordare l’ambasciatore americano Chris Stevens, "raffinato diplomatico e uomo di pace ucciso a Bengasi".




0 Commenti

Ancora non ci sono commenti
Lasciane uno tu per primo!
You need or account to post comment.