Mercato unico, parte la fase 2

Posted on in Europa e oltre 8 vedi

Single Market Act II. L`obiettivo delle autorità comunitarie è presentare una serie di proposte (legislative e non) entro il 2013

Mercato unico, parte la fase 2
Oggi la Commissione Ue presenterà 12 misure per il rilancio degli scambi

di Beda Romano

A venti anni dalla nascita del mercato unico, la Commissione europea continua a lavorare per rafforzare o strumento di crescita economica ancora incompleto. Oggi l’esecutivo Ue approverà e presenterà un picchetto di 12 misure. Spaziano dall`economia digitale alle reti integrate, dalla mobilità dei cittadini al diritto dei consumatori.. L`obiettivo delle autorità comunitarie è dì presentare le proposte legislative e non legislative tra la primavera e l`inverno del 2013.

Il pacchetto, in inglese il Single Market Act II, segue di un anno un primo insieme di misure presentate nell`aprile del 2011. In un documento che sarà pubblicato oggi la Commissione elenca i suoi obiettivi: «La modernizzazione e il rafforzamento del mercato unico è un esercizio continuo. Il
mercato unico deve rispondere a un mondo in costante evoluzione dove le sfide sociali e demografiche, così come le nuove tecnologie o il cambiamento , climatico devono essere fatte proprie». L`impegno dell`Esecutivo Ue è anche legato alle conclusioni del vertice europeo di giugno. In quella occasione i 27 avevano chiesto alle autorità comunitarie di dare nuovo impeto al mercato unico. «in modo da rafforzare la crescita e l`occupazione». A venti anni dalla sua nascita il mercato interno continua a essere segmentato da barriere nazionali e ostacoli normativi.
Dalla trasposizìone della Direttiva Servizi, per esempio, l`Unione potrebbe trarre benefici per 330 miliardi di curo.

Nel primo campo d`azione, quello delle reti integrate, la Commissione si propone di aprire alla concorrenza delle imprese europee il trasporto ferroviario delle persone, migliorando qualità e costi. Nel contempo, Bruxelles vuole eliminare le formalità doganali e amministrative per tutte quelle navi provenienti da un altro porto dell`Unione europea, creando per quanto possibile un vero mercato unico del trasporto marittimo.

La Commissione vuole anche rafforzare il mercato unico dell`energia e eliminare del tutto le perduranti segmentazioni nel cielo europeo. Le autorità comunitarie calcolano che questi ostacoli provocano aumenti dei costi per le compagnie aeree pari a circa cinque miliardi di euro all’anno. Nel pacchetto di misure, che verri presentato dal commissario :al Mercato unico Michel Barnier, ci sarà anche spazio riservato alla mobilità dei cittadini.

Barnier vuole trasformare il portale Eures in una vera agenzia con la quale sia possibile cercare e trovare lavoro nei 27 Paesi Ue. Il tema è d’attualità a causa delle enormi differenze tra i tassi di disoccupazione dei diversi stati. Gli stessi governi si sono impegnati in giugno a migliorare la mobilità dei cittadini, un aspetto che ancora oggi, a 13 anni dalla nascita dell’euro, segna una differenza sostanziale con l`area monetaria degli Stati Uniti.

Oltre a voler modernizzare le leggi sui fallimenti nei vari paesi e facilitare l`accesso ai finanziamenti bancari, la Commissione punta anche a migliorare l`economia digitale. Il 35% degli europei preferisce evitare di effettuare pagamenti su internet perché dubbioso sui metodi di pagamento. «Un aumento del 10% della banda larga può risultare in un aumento annuo dell’1-1,5% del Pil e in un guadagno di competitività del lavoro dell`1,5%", secondo l`Esecutivo Ue. La Commissione vuole contribuire alla nascita di un’amministrazione digitale. Nel settore pubblico ricevute digitali potrebbero ridurre i costi nell`Unione di un miliardo di euro all’anno. Infine, Barnier vuole presentare iniziative regolamentari per migliorare la sicurezza dei prodotti in circolazione nell`Unione. Tra gli obiettivi anche la possibilità per tutti i cittadini europei di avere un conto corrente bancario perché possano «approfittare delle opportunità offerte dal mercato unico».

Secondo le ultime informazioni, il pacchetto che verrà presentato oggi non dovrebbe invece prevedere iniziative nel campo dei copyrights, un aspetto controverso agli occhi di molti a Bruxelles. BusinessEurope è convinta che sia tra i settori da riformare più urgentemente. Inoltre, per rilanciare l’economia e aiutare l`occupazione, l’organizzazione che raggruppa le associazioni imprenditoriali europee guarda in particolare a una liberalizzazione del mercato unico digitale e dei servizi.

PER UN`ECONOMIA EFFICIENTE

LE AZIONI CHIAVE

Sviluppare reti pienamente integrate nel mercato unico

1 Migliorare la qualità e l`efficienza nei costi dei servizi passeggeri ferroviari, aprendoli agli operatori di altri Paesi europei

2. Stabilire un vero Mercato unico per il trasporto marittimo evitando che le merci inviate da un Paese europeo all`altro siano soggette alle stesse procedure amministrative e doganali che si applicano a merci che provengono da Paese extra Ue.

3. Migliorare la sicurezza, capacità efficienza e l`impatto ambientate del trasporto aereo, accelerando l`attuazione del Cielo unico europeo. L`obiettivo è superare la frammentazione dello spazio aereo europeo che causa alti costi addizionali alle linee aeree, stimati in 5 miliardi di euro l`anno, che vengono alla fine pagati dai passeggeri e dall`economia europea.

4. Arrivare a un Mercato unico pienamente integrato per l`energia migliorando l`applicazione e l’attuazione del terzo pacchetto energetico e rendendo i mercati transnazionali una realtà di cui possono beneficiare i consumatori. Per esempio, è stato stimato che i consumatori europei potrebbero risparmiare 13 miliardi l`anno se potessero tutti passare alla tariffa più conveniente disponibile.

Migliorare la mobilità transnazionale dei cittadini e delle aziende

5." Migliorare la mobilità dei cittadini e sviluppare il portale Eures in modo che diventi un vero strumento transnazionale per il collocamento e il reclutamento di personale.

6 Migliorare l`accesso ai finanziamenti delle imprese europee e potenziare gli investimenti di lungo periodo nell`economia reale facilitando l’accesso ai fondi d`investimento di lungo periodo.

7 Migliorare l`ambiente di business per le imprese che operano in Europa, modernizzando te regole sull`insolvenza per facilitare la sopravvivenza delle aziende e concedendo una seconda opportunità
agli imprenditori.

Sostenere l’economia digitale

8. Supportare i servizi online rendendo i O servizi di pagamento in Europa più efficienti. Con 1135% degli utilizzatori di Internet che non comprano online perché hanno dubbi sui metodi di pagamento e con rimanenti barriere sul mercato d`entrata, il miglioramento del mercato dei pagamenti è una priorità.

9. Ridurre i costi e aumentare l`efficienza nello sviluppo delle infrastrutture ad alta velocità per le comunicazioni. L`accesso alla banda larga è un fattore cruciale per l`innovazione,la concorrenza e l`occupazione. Un aumento del 10% della penetrazione della banda larga può tradursi in un aumento del Pil dell`1-1,5% annualmente e in un miglioramento della produttività del lavoro dell`1,5%. le")

10. Promuovere un`amministrazione senza carta rendendo le fatture elettroniche il metodo standard di fatturazione negli appalti pubblici. Come esempio, nel caso del settore pubblico una stima preliminare indica che nei prossimi anni risparmi di circa 1 miliardo di euro all`anno potrebbero potenzialmente essere conseguiti se tutte le fatture fossero effettuate in formato elettronico Rafforzare l`imprenditoria sociale, la coesione e la fiducia dei consumatori

11. Migliorare la sicurezza dei prodotti che circolano nell`Unione europea attraverso una maggiore coerenza e attuazione delle regole per la sicurezza dei prodotti e della sorveglianza.

12. Migliorare la partecipazione nella vita sociale ed economica semplificando ai cittadini europei l`accesso a un conto base, assicurandosi che le commissioni bancarie siano trasparenti e comparabili e rendendo semplice il cambiamento di conto da una banca all`altra.

(da Il Sole 24 ore, 3-10-2012)




0 Commenti

Ancora non ci sono commenti
Lasciane uno tu per primo!
You need or account to post comment.