Meno male che c’è Nanni Moretti: l’unico al Festival di Cannes, su quattro rappresentanti del cinema italiano, ad aver girato il suo film in lingua italiana. E qualcuno spieghi al direttore Fremaux le caratteristiche della lingua esperanto.

Posted on in Politica e lingue 18 vedi

Tre moschettieri italiani a Cannes “Orgogliosi per tutto il nostro cinema”.

di Andrea Martini.

… Lo dicono i titoli: i film di Garrone e Sorrentino sono stati girati in lingua inglese, e questo ha risvegliato antichi sospetti. In Francia seccati per i tre film italiani in Concorso hanno fatto non poche ironie tanto che il direttore Fremaux ha dovuto precisare: “L’inglese è ormai l’esperanto mondiale. Né Sorrentino né Garrone girano in inglese per piacere al mercato anglosassone, e la loro coerenza culturale non è nella lingua, ma nel progetto artistico”. A rappresentare l’Italia nel Certain Regard c’è poi “The other side”, del prestigioso documentarista italoamericano (ma lui ci tiene a sottolineare: “Sono italiano, nato a Fermo 45 anni fa) Roberto Minervini…
(Da La Nazione, 17/4/2015).




0 Commenti

Ancora non ci sono commenti
Lasciane uno tu per primo!
You need or account to post comment.