Ma i futuri pazienti italiani che se ne fanno di medici laureati in inglese scientifico?

Posted on in Politica e lingue 21 vedi

Medicina e chirurgia.

Alla Federico II il corso di laurea è in lingua inglese.

Si inaugura quest’anno presso la Scuola di Medicina e Chirurgia dell’Ateneo “Federico II”, il Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia in lingua inglese. Oggi, a Monte Sant’Angelo, i test di ammissione al Corso di Laurea la cui coordinatrice è la professoressa Paola Izzo, docente di Biochimica. «Il corso è stato istituito nell’ottica del processo di internazionalizzazione degli Atenei, oggi tema centrale delle Università moderne», dichiara la Izzo, «Ci apprestiamo ad inaugurare il primo anno accademico 2015/2016 mettendoci al passo di altri Atenei Italiani che hanno già avviato Corsi di Laurea di questo tipo». «Il corso è rivolto a studenti comunitari e non comunitari, che mirano a proseguire la loro formazione o a costruire il loro futuro professionale all’estero, fermo restando che oggi l’inglese scientifico è prioritario anche per chi rimane in Italia». 243 i prenotati a fronte di 25 posti. Un’opportunità che mira ad attirare soprattutto gli studenti stranieri, ma che è «consigliabile anche ai ragazzi italiani, purché non la usino come un ripiego qualora non riuscissero ad entrare al Corso di Laurea in italiano», spiega Antonio Dello Russo, referente all’orientamento della Scuola. Il Corso di Laurea british si aggiunge alla vasta offerta formativa proposta dalla Scuola: «Abbiamo due Corsi di Laurea a ciclo unico: Medicina e Chirurgia e Odontoiatria e Protesi Dentaria», spiega il presidente della Scuola, Luigi Califano.
(Da Roma, 16/9/2015).

{donate}

 

 

 




0 Commenti

Ancora non ci sono commenti
Lasciane uno tu per primo!
You need or account to post comment.