Lo Zingarelli aggiornato

Posted on in Politica e lingue 36 vedi

A “battesimo” 700 parole

Ogni anno la Zanichelli presenta l’edizione aggiornata dello Zingarelli, il dizionario della lingua italiana più diffuso, che copre circa la metà del mercato dei vocabolari, e rappresenta quindi un documento essenziale per documentare lo stato di salute della nostra lingua. Ogni anno vengono inserite nuove voci e nuove accezioni, presa d’atto di termini in ambiti sempre più diffusi, come il linguaggio informatico, con vocaboli mutuati per lo più dall’inglese, oppure felici inserimenti di parole provenienti da dialetti o, più raramente, espressioni di forestierismi diversi. Quest’anno le novità, fra parole nuove e nuove accezioni, sono 700. Ne elenchiamo alcune fra le più curiose. “Ace”: detto di succo di frutta a elevato contenuto di vitamine A, C ed E. “Bollywood”: nel linguaggio giornalistico, l’industria cinematografica indiana, formato per sovrapposizione di “Bo”(mbay) su “Ho”(llywood). “Cattivimismo” (formato sul modello di buonismo): atteggiamento di chi usa toni aspri o esibisce cattivi sentimenti. “Dog sitter”: chi custodisce per compenso cani altrui. “Falanghina”: vino bianco prodotto in Campania dal vitigno omonimo. “Fancazzista”: chi non fa o non ha voglia di fare nulla. “Governance”: governo, amministrazione specie se implica il concorso di più enti o soggetti. “Liposcultura”: intervento di chirurgia plastica finalizzato al rimodellamento di una parte del corpo mediante rimozione o riposizionamento di piccoli accumuli di grasso. “Mappazza”: ciò che può risultare o si rivela noioso, pesante, faticoso. “Road map”: tabella di marcia. “Shahid”: combattente islamico che dà testimonianza della sua fede accettando di morire in battaglia. “Fuoco amico”: i colpi d’arma da fuoco o le bombe che colpiscono per errore i soldati del proprio esercito o gli alleati. “Inflazione percepita”: quella che i consumatori avvertono, spesso non corrispondente a quella rilevata dalle statistiche.

(Da La Nazione, 25/9/2004).

[addsig]




0 Commenti

Ancora non ci sono commenti
Lasciane uno tu per primo!
You need or account to post comment.