lo sport per il multilinguismo

Posted on in Europa e oltre 30 vedi

Anche l’Inter per Languages meet sport

La società nerazzurra, insieme all’Arsenal, presenterà a Trieste il suo progetto sociale al convegno internazionale promosso dall’Unione Europea

TRIESTE, 13 ottobre – L’Unione Europea scommette sullo sport come “traduttore simultaneo” di lingue, culture, valori e regole per aiutare i giovani ad avere una identità comune e molteplice, consapevole e rispettosa delle diversità. In questa prospettiva la Commissione europea ha promosso il primo convegno internazionale su “Languages meet sport”, che si terrà a Trieste il 16 e 17 ottobre 2009, con l’obiettivo di raccogliere le best practices che coniugano lo sport con l’apprendimento delle lingue e la conoscenza delle diverse culture europee.

Club prestigiosi, ricchi e blasonati, come l’Arsenal e l’Inter, presenteranno i loro progetti “sociali” per combattere la dispersione scolastica, l’esclusione e il disagio giovanili. L’Arsenal racconterà come diffonde –con il contributo della sua squadra “multietnica”- la conoscenza delle lingue tra i giovani inglesi aiutando l’attività della scuola grazie alla forza di attrazione del calcio. L’Inter racconterà, anche con le immagini di Gabriele Salvatores, regista del film “Petites historias das Crianças”, il progetto Intercampus, che cerca di restituire – senza alcun secondo fine di scouting – a migliaia di giovani in tutto il mondo, un po’ di speranza, di dignità, di voglia di riscatto, attraverso il calcio, la solidarietà e l’educazione.

La UEFA presenterà lo spot televisivo “Different languages one goal”, co-prodotto dalla Commissione Europea per il Multilinguismo e FARE (Fight against Racism) e trasmesso durante l’intervallo di tutte le partite della Champions League nella passata stagione. MTV presenterà il video “Play 4 your rights”realizzato nell’ambito della la campagna delle Nazioni Unite per il raggiungimento degli 8 Obiettivi del Millennio.

A Trieste, città di grandi tradizioni sportive, al tempo stesso italiana e mitteleuropea, saranno presentate molte altre best practices. Tra gli altri porteranno il loro contributo la Ligue Européenne de Natation (LEN), che ha promosso il progetto “Swim the language”, la FIGC con “I Valori scendono in campo”, Sail per la “Promozione delle lingue all’America’s Cup”. I progetti presentati a Trieste sono in tutto una quarantina, ed i partecipanti provengono da 18 paesi: Regno Unito, Germania, Spagna, Irlanda, Repubblica Ceca, Romania, Belgio, Olanda, Slovenia, Ungheria, Turchia, Danimarca, Finlandia, Ucraina, Armenia, Iran, Nigeria e naturalmente Italia.

http://www.corrieredellosport.it/Notizie/Calcio/83786/Anche+l%27Inter+per+Languages+meet+sport[addsig]




1 Commenti

Annarita Digiorgio
Annarita Digiorgio

Anche l'Inter per Languages meet sport<br /><br />
La società nerazzurra, insieme all'Arsenal, presenterà a Trieste il suo progetto sociale al convegno internazionale promosso dall'Unione Europea<br /><br />
<br /><br />
<br /><br />
TRIESTE, 13 ottobre - L’Unione Europea scommette sullo sport come “traduttore simultaneo” di lingue, culture, valori e regole per aiutare i giovani ad avere una identità comune e molteplice, consapevole e rispettosa delle diversità. In questa prospettiva la Commissione europea ha promosso il primo convegno internazionale su “Languages meet sport”, che si terrà a Trieste il 16 e 17 ottobre 2009, con l’obiettivo di raccogliere le best practices che coniugano lo sport con l’apprendimento delle lingue e la conoscenza delle diverse culture europee.<br /><br />
<br /><br />
Club prestigiosi, ricchi e blasonati, come l’Arsenal e l’Inter, presenteranno i loro progetti “sociali” per combattere la dispersione scolastica, l’esclusione e il disagio giovanili. L’Arsenal racconterà come diffonde –con il contributo della sua squadra “multietnica”- la conoscenza delle lingue tra i giovani inglesi aiutando l’attività della scuola grazie alla forza di attrazione del calcio. L’Inter racconterà, anche con le immagini di Gabriele Salvatores, regista del film "Petites historias das Crianças", il progetto Intercampus, che cerca di restituire – senza alcun secondo fine di scouting - a migliaia di giovani in tutto il mondo, un po’ di speranza, di dignità, di voglia di riscatto, attraverso il calcio, la solidarietà e l’educazione.<br /><br />
<br /><br />
La UEFA presenterà lo spot televisivo “Different languages one goal”, co-prodotto dalla Commissione Europea per il Multilinguismo e FARE (Fight against Racism) e trasmesso durante l’intervallo di tutte le partite della Champions League nella passata stagione. MTV presenterà il video “Play 4 your rights”realizzato nell’ambito della la campagna delle Nazioni Unite per il raggiungimento degli 8 Obiettivi del Millennio.<br /><br />
<br /><br />
A Trieste, città di grandi tradizioni sportive, al tempo stesso italiana e mitteleuropea, saranno presentate molte altre best practices. Tra gli altri porteranno il loro contributo la Ligue Européenne de Natation (LEN), che ha promosso il progetto “Swim the language”, la FIGC con “I Valori scendono in campo”, Sail per la “Promozione delle lingue all’America’s Cup”. I progetti presentati a Trieste sono in tutto una quarantina, ed i partecipanti provengono da 18 paesi: Regno Unito, Germania, Spagna, Irlanda, Repubblica Ceca, Romania, Belgio, Olanda, Slovenia, Ungheria, Turchia, Danimarca, Finlandia, Ucraina, Armenia, Iran, Nigeria e naturalmente Italia.<br /><br />
<br /><br />
http://www.corrieredellosport.it/Notizie/Calcio/83786/Anche+l%27Inter+per+Languages+meet+sport[addsig]

You need or account to post comment.