L’italiano va in onda

Posted on in Politica e lingue 6 vedi

Funkhaus-Europa.de:

Radio Colonia Zapping
L’italiano va in onda
Sendung vom 17. März 2011

Fino ad alcuni decenni fa nell’Italia unita si usava prevalentemente il dialetto. Se oggi gli italiani parlano tutti la stessa lingua, il merito è anche di radio e televisione.

Tv maestra di lingua

Televisione e radio sono stati fondamentali nel processo di unificazione culturale, sociale e linguistica dell’Italia dei nostri giorni. Nonostante l’abuso fattone a fini politici in epoche come il fascismo, i mezzi di comunicazione di massa hanno il merito indiscusso di aver diffuso la lingua italiana in un paese fortemente legato alle proprie entità dialettali. Ed è anche vero che numerosissimi slogan e frasi di personaggi apparsi in televisione e alla radio sono diventati dei veri e propri modi di dire, e restano ancora oggi nella memoria collettiva degli italiani.




1 Commenti

Redazione Forum
Redazione Forum

La Nostra TV (Blog):<br />
<strong>La tv e la l’unificazione linguistica. Siamo tutti figli di Mike Bongiorno</strong><br />
Di<br />
Giuseppe Marco<br />
– marzo 17, 2011Postato in: Cronaca & Attualità<br />
Questo è un giorno importante e su questo blog non stiamo mancando di celebrarlo, trattandone diversi aspetti. Oggi mi occuperò dell’importanza che ha rivestito la televisione nell’unificazione linguistica della nostra Penisola. Ha colpito la mia attenzione un gruppo su Facebook dal titolo “Noi italiani, una spanna sopra tutti” e tra le tante voci citate ne emerge una, congeniale rispetto al post che sto andando a scrivere. “Orgogliosi di essere italiani perchè senza la tv e il Mike Bongiorno avremmo continuato a parlare solo i dialetti“. Ebbene si, questa è anche l’occasione per ricordare un’icona della nostra televisione, il presentatore televisivo per eccellenza, che è balzato recentemente agli onori della cronaca, perchè è stata derubata la sua salma. Merita menzione ricordarlo in questa giornata così importante per il nostro Paese, perchè lui quando è nata la televisione (nel 1954′) storicamente era presente. Già a quel tempo nasceva una sorta di adorazione verso il personaggio televisivo. Mike Bongiorno rappresentava un pò il sogno americano trapiantato nel nostro Paese. E’ lui che avrebbe contribuito a migliorare la diffusione della lingua italiana, laddove si parlavano soltanto i dialetti. La tv aveva, perciò, il compito di educare le masse, ruolo, in contrapposizione rispetto a quello che riveste attualmente, dove è accusata di essere portatrice di volgarità e abbruttimento.

You need or account to post comment.