L’italiano, lingua ufficiale della Repubblica

Posted on in Politica e lingue 6 vedi

Sì dell’Aula della Camera alla proposta di legge costituzionale sul riconoscimento dell’italiano come lingua ufficiale della Repubblica.

Il testo, approvato con 361 voti favorevoli, 75 contrari e 28 astenuti, ora passa al Senato per la seconda lettura.
Trattandosi, infatti, di una modifica costituzionale il testo necessita di una doppia deliberazione da parte di ogni Camera.

Il Parlamento aveva tentato una modifica del genere anche nella scorsa legislatura, ma il testo si era fermato alla terza lettura per la forte opposizione della Lega.

Hanno votato contro la Lega ed il Prc, a favore tutti gli altri gruppi.

Il provvedimento prevede, di fatto, di inserire un’aggiunta all’articolo 12 della Costituzione che recita: “L’italiano è la lingua ufficiale della Repubblica nel rispetto delle garanzie previste dalla Costituzione e dalle leggi costituzionali.”

Ma a Montecitorio, oggi, c’è stata una vera e propria guerra di bandiere e una battaglia verbale, anzi dialettale.
Al momento del voto finale sulla pdl, i deputati di Alleanza nazionale, promotori dell’iniziativa di legge, hanno infatti sventolato il Tricolore, mentre i leghisti hanno esposto antichi vessilli regionali.
Oltretutto, i deputati del Carroccio, nei loro vari interventi, hanno utilizzato ognuno il proprio dialetto per protestare contro il ‘no’ dell’aula ai loro emendamenti (con i quali venivano chieste tutele costituzionali anche per le lingue regionali) e ad una ventina di ordini del giorno (puntualmente bocciati).

Noi Press

28/03/2007

[addsig]




0 Commenti

Ancora non ci sono commenti
Lasciane uno tu per primo!
You need or account to post comment.