Lingua gay a rischio estinzione

Posted on in Politica e lingue 13 vedi

NanoPress

Lingua gay a rischio estinzione

Pubblicato da Gigio in Cultura Gay.

Domenica, 12 Dicembre 2010.
Il polari, un codice linguistico adottato nel corso del diciannovesimo secolo dagli uomini gay inglesi, è diventato una minoranza linguistica a rischio di estinzione, secondo i ricercatori della Cambridge University, in uno studio di raccolta e analisi delle minoranze linguistiche del mondo. Secondo gli studiosi la sua origine potrebbe risalire al sedicesimo secolo, quando veniva utilizzato come codice di comunicazione tra i commercianti e i marinai. Pertanto è normale che il lessico di questo linguaggio sia costituito dal miscuglio di elementi della lingua italiana, rom, ebraica, e termini del vocabolario dei marinai;
Dal 1960 fino al 1970 il codice linguistico è stato adottato con un fine diverso, ossia per permettere la comunicazione tra gli omosessuali in un’epoca in cui l’omosessualità non era socialmente tollerata, al fine di evitare di subire abusi o discriminazioni da chi considerava l’omosessuale pari ad un malato.

Ora il codice linguistico dei gay è entrato a far parte della lista delle 21 lingue britanniche a rischio di estinzione.

Diversi termini che fanno parte del dizionario inglese odierno provengono dalla lingua polari, come camp (effemminato), clobber (vestito) e slap (make-up).

Come ha dichiarato lo stesso Mark Turin, antropologo, le lingue si sviluppano nel corso degli anni ma possono scomparire da una generazione all’altra; nel caso del Polari, è stato criticato il tentativo a dichiarare estinta la lingua, visto che le lamentele da parte di parlanti ancora in vita non hanno tardato a farsi sentire.

Le lingue non costituiscono una semplice lista di vocaboli o regole grammaticali ma sono dei mezzi che mantengono in vita l’identità sociale e storica di una comunità; è fondamentale, quindi, salvaguardare la sopravvivenza di una lingua.

I ricercatori hanno creato un database, il World Oral Literature Project database, in cui hanno raccolto tutti i dati relativi alle lingue in via di estinzione utilizzando i dati dell’UNESCO Atlas of the World’s Languages in Danger, e il lavoro condotto dal professore William Sutherland per produrre la lista dettagliata dei termini.

Le altre minoranze linguistiche presenti nella lista delle lingue in via d’estinzione, sono il Man, Cornovaglia, Old Kent, il linguaggio dei segni, mentre il gallese pare presentare qualche segno di vulnerabilità.

I ricercatori che gestiscono questo sito, sperano di utilizzarlo al fine di fornire informazioni sulla storia, canzoni miti e folklori associati alle lingue estinte, in via di estinzione e quelle ancora affermate.

Di seguito il video di un film nel quale si usa questo codice, con sottotitoli in inglese.

http://www.gaywave.it/articolo/lingua-g … one/25615/




0 Commenti

Ancora non ci sono commenti
Lasciane uno tu per primo!
You need or account to post comment.