"L’inglese per troppi" di Giuseppe Galasso

Posted on in Politica e lingue 6 vedi

L’inglese per troppi

Di GIUSEPPE GALASSO

Il dernier cri (l’ultimo grido: è francese, ma spero che valga lo stesso ) della moda universitaria sembra sia la rinuncia alle lingue nazionali. Tutto in inglese. Così, si dice, si attirano gli studenti stranieri e gli studenti locali fanno un percorso, da subito, internazionale.
Sarà, ma qualcosa in ciò mi preoccupa. Adeguarsi a una lingua imperiale è un atto saggio e funzionale a molti scopi pratici. Ma così la tutela delle culture europee perde di senso, e il plurilinguismo non è una risposta.Le lingue sono l’essenza di tradizioni e culture: via le lingue, addio. Intanto, nelle assemblee europee vigono venti o trenta lingue diverse, e ovunque si cerca di proteggere anche i più piccoli gruppi linguistici. Vedete come è bello il mondo? Dove il pieno e dove il vuoto, e sempre con giustificazione ineccepibili. O, meglio, con giustificazioni che fanno al caso. Che non è la stessa cosa.
[addsig]




0 Commenti

Ancora non ci sono commenti
Lasciane uno tu per primo!
You need or account to post comment.