Libia: Italia esclusa, sempre più im-potenza

Posted on in L'ERA comunica 13 vedi

[fimg=left]https://www.eraonlus.it/4/giorgio_pagano.gif[/fimg]Libia, Pagano (Radicali/ERA): «Italia esclusa, sempre più im-potenza».
Dichiarazione di Giorgio Pagano – Radicali/ERA

“L’esclusione dell’Italia dalla videoconferenza sulla Libia mostra un Paese sempre più colonia e meno potenza”. Lo dichiara Giorgio Pagano, Segretario dell’Associazione radicale “Esperanto”.
“Lo smacco che il Ministro degli Esteri Frattini cerca inutilmente di minimizzare è palese”, prosegue Pagano. “Al tavolo sedevano in quattro: Obama, Cameron, Sarkozy e Merkel, che non ha voluto saperne nulla dell’intervento in Libia, a differenza dell’Italia che ha messo a disposizione mezzi e basi, oltre a essere dirimpettaia dello Stato in questione”.
“L’esclusione è grave e frutto del fallimento di una politica diplomatica che ha puntato sempre all’autosubordinazione, a cominciare dalla lingua: non a caso, le lingue dei quadriumviri sono le stesse del brevetto unico, lo schiaffo diplomatico che ha preceduto quest’ultimo. Ci chiediamo cosa pensi il Capo dello Stato di una simile esclusione e speriamo proprio che il Presidente Napolitano prenda una posizione: così sembra di celebrare il centocinquantenario dell’irrilevanza, anzi, peggio: dal Risorgimento all’Assoggetamento”, conclude Pagano.

Roma, 29 marzo 2011




0 Commenti

Ancora non ci sono commenti
Lasciane uno tu per primo!
You need or account to post comment.