L’EXPORT FUORI DALL’EUROPA SALVA LA BILANCIA COMMERCIALE

Posted on in Europa e oltre 27 vedi

LA lente

L’EXPORT FUORI DALL’EUROPA SALVA LA BILANCIA COMMERCIALE

di Giuliana Ferraino

A maggio cresce l’export, ma l’aumento è lieve (+0,6%) rispetto ad aprile, e continua a scendere l’import (-0,9%). I numeri peggiorano se si osserva l’ultimo trimestre, con esportazioni in flessione dello 0,9% e importazioni in discesa del 3,1%, comunica l’Istat. A salvare il made in Italy è l’export verso i Paesi extra Ue, in aumento del 3,5%, mentre scendono le vendite nei Paesi europei. Con un forte balzo dei beni dei prodotti energetici (+15%) e dei beni strumentali (+3,6%).
A livello tendenziale si registra il crollo degli acquisti dall’estero, in caduta del 10,3%, ancora più accentuata dai Paesi extra Ue (-15,8%), e una discesa più contenuta dell’export (1,5%).
Consistente il saldo commerciale, pari a 3,9 miliardi, che a maggio supera di 3 miliardi il surplus del 2012, grazie soprattutto ai Paesi extra europei (+3 miliardi). Tra il 2011 e il 2012 si è passati dal dato negativo per 25,5 miliardi a un attivo di 11 miliardi, segnala invece un rapporto dell’Ice-Istat, miglioramento legato all’aumento del 3,7% dell’export italiano nonostante un rallentamento nel ritmo di espansione degli scambi e della recessione in corso nel nostro Paese.
(Dal Corriere della Sera, 17/7/2013).




0 Commenti

Ancora non ci sono commenti
Lasciane uno tu per primo!
You need or account to post comment.