Le 1500 nuove voci del vocabolario Zingarelli 2013

Posted on in Politica e lingue 8 vedi

ZINGARELLI 2013: «BANZAI» E «INCIUCIARE» TRA LE PAROLE NUOVE

di Francesca Porta

Il vocabolario, si sa, è un libro a cui affidarsi quando non si conosce il significato di una parola, quando si è in dubbio sulla pronuncia di un termine o quando si cerca un sinonimo. Ma non solo. In realtà, il vocabolario è anche un libro da consultare quando si vogliono comprendere meglio i cambiamenti del Paese.
La lingua italiana, infatti, registra e assorbe ogni anno centinaia di nuovi termini che servono a indicare nuovi fenomeni sociali, invenzioni tecnologiche o concetti mai espressi prima. Nel vocabolario Zingarelli 2013, in uscita in questi giorni, vengono inglobate ben 1500 nuove voci, alcune delle quali ben fotografano il cambiamento.
Qualche esempio? Nella nuova edizione del dizionario edito da Zanichelli compaiono alcune parole che arrivano direttamente dalla politica e dalla cronaca: «nordismo» e «sudismo», «cospirazionismo», «doppiogiochismo» e «’ndrina» (cosca della ‘ndrangheta). Per non parlare di «spesometro», lo strumento fiscale antievasione.
Altri nuovi termini riflettono invece cambiamenti sociali e culturali: «tanoressia» (la moda di essere sempre abbronzati), «daspo» (divieto di accedere alle manifestazioni sportive), «starlette» (italianizzazione dell’inglese «starlett») e «hikikomori» (la tendenza, diffusa in Giappone tra gli adolescenti, di isolarsi dal mondo reale e vivere una vita virtuale sui social network). Significativa è anche l’introduzione nel vocabolario delle parole «divorziandi» e «pensionandi».
Molte delle nuove parole, inoltre, arrivano dal linguaggio gergale e dialettale: «vaiassa» (donna volgare), «aumma aumma», «inciuciare», «sciuri» (signori), «giassai» (come già sai), «schicchera» (il movimento compiuto con l’indice e il pollice per colpire qualcosa), «pelucco» (accumulo di lanuggine), «svalvolare» (dare di testa) e «giurin giuretta».
Per chiudere questa carrellata, una vera chicca. D’ora in avanti nel dizionario della lingua italiana avremo anche il grido di vittoria del samurai: «banzai!».
(Da style.it, 29/10/2012).




0 Commenti

Ancora non ci sono commenti
Lasciane uno tu per primo!
You need or account to post comment.